Referendum fusione Baricella-Malalbergo 7 ottobre: come si vota

Sono chiamati al referendum gli elettori dei Comuni di Baricella e Malalbergo. Tutte le info sul voto

Domenica 7 ottobre 2018 è stato indetto il referendum consultivo relativo al progetto di legge “Istituzione di nuovo Comune mediante fusione dei Comuni di Baricella e Malalbergo nella Città metropolitana di Bologna”. 

Sono chiamati al referendum (dalle ore 7 alle 23) gli elettori dei Comuni di Baricella e Malalbergo, ossia coloro che avranno compiuto entro il 7 ottobre 2018 il 18° anno di età.

Cosa serve per votare

E' necessario recarsi al seggio con un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale. 

Per richiedere la tessera elettorale occorre rivolgersi all'Ufficio Elettorale nei municipi.

L'elettore riceverà due schede, e potrà esprimere anche solo un voto (non ritirando pertanto una delle schede): una grigia per il quesito n. 1 (fusione dei comuni) e una rosa per il quesito n. 2 (scelta della denominazione del nuovo comune). I quesiti referendari sono così formulati:

Domande:

1) Volete voi che i Comuni di Baricella e Malalbergo nella Città metropolitana di Bologna siano unificati in un unico Comune mediante fusione?

2) Con quale dei seguenti nomi volete sia denominato il nuovo Comune?

a) Baricella Malalbergo;
b) Terre di Pianura;
c) Pianura Felsinea;
d) Altedo;
e) Valle dei Conti.

L’elettore ha la facoltà di votare per uno solo dei quesiti, ritirando una sola scheda.

L'elettore vota tracciando sulla scheda, con la matita, un segno sulla risposta da lui prescelta o, comunque, nel rettangolo che la contiene. Ne consegue che sulla scheda relativa al quesito n. 1 l’elettore può tracciare un solo segno sulla risposta “si” o sulla risposta “no”, mentre sulla scheda relativa al quesito n. 2 l’elettore può tracciare un solo segno sul nome da attribuire al nuovo comune, scegliendo tra le opzioni, tutte di medesimo valore, riportate nella scheda

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

  • Ozzano, incendio in un appartamento: morta una donna

Torna su
BolognaToday è in caricamento