Politica Fiera / Viale Aldo Moro

Fiamme Gialle in Regione: capigruppo iscritti nel registro degli indagati

Da quanto si apprende sono 9, ossia tutti i capigruppo, accusati di peculato nell'inchiesta della Procura sulle spese dei gruppi consiliari della Regione Emilia-Romagna. La Guardia di Finanza è tornata oggi in viale Aldo Moro

La Guardia di Finanza torna nella sede della Regione Emilia Romagna per far luce sui costi della politica

Nell'inchiesta sui fondi del consiglio regionale dell'Emilia-Romagna, sono indagati tutti e nove i capigruppo dell'attuale legislatura (cominciata nel 2010). A quanto si apprende, l'accusa per tutti è peculato. Si tratta quindi dei politici che guidano i gruppi di Pd, Pdl, Idv, Lega Nord, Fds, M5S, Sel-Verdi, Udc e gruppo Misto.

La Guardia di Finanza era tornata in mattinata nella sede della Regione, in viale Aldo Moro, per acquisire altri documenti nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Bologna sulle spese dei gruppi consiliari. In particolare, i militari hanno chiesto documenti ai gruppi con maggior numero di consiglieri, come Pd e Pdl, ma anche Idv.

L'attività ispettiva della Guardia di Finanza negli uffici della Regione è proseguita nel pomeriggio e si è estesa ad altri gruppi politici. Coinvolti dai controlli anche Sel-Verdi e M5S.

L'inchiesta della Procura sui fondi dei gruppi politici era stata aperta nell'ottobre del 2012, nell'ipotesi di peculato. L'indagine, coordinata dai pm Antonella Scandellari e Morena Plazzi, con la supervisione del procuratore Roberto Alfonso e del procuratore aggiunto Valter Giovannini, il 2 ottobre dell'anno scorso aveva visto l'acquisizione di una grande mole di documenti nella sede dell'Assemblea legislativa. Voluminoso il lavoro di controllo fatto nei mesi successivi dai finanzieri, con circa 39.000 voci di spesa analizzate.

Seguici su Facebook:https://www.facebook.com/pages/BolognaToday/163655073691021


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiamme Gialle in Regione: capigruppo iscritti nel registro degli indagati

BolognaToday è in caricamento