rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Politica

Rottamazione cartelle, Lega: "Il no di Lepore è rappresaglia contro il Governo"

L'ultima disputa politica cittadina si consuma sulla cosiddetta "rottamazione delle cartelle"

Se gli esponenti cittadini di Fratelli D'Italia ha accusato il Comune di "lasciare indietro i cittadini in difficoltà", non sono da meno i leghisti.

L'ultima disputa politica cittadina si consuma sulla cosiddetta "rottamazione delle cartelle", ovvero lo stralcio degli importi dovuti fino a 1.000 euro, dal 2000 al 2015, come prevede la Legge di Bilancio. Il Comune di Bologna e quello di Castel Maggiore non hanno aderito e a loro si accodano compatti tutti i sindaci dem, mentre la Città Metropolitana voterà la delibera per il "no" nella giornata di domani 25 gennaio. 

"La proposta della maggioranza di Lepore sembra soltanto una rappresaglia contro il Governo di centrodestra” - commentano i consiglieri del Carroccio a Palazzo Malvezzi, Mattia Polazzi e Simone Carapia - Le amministrazioni che scelgono deliberatamente di mettere le mani nelle tasche dei contribuenti, lavorano contro i loro cittadini e non fanno quindi il bene della comunità. Questa è una misura concreta per chi è in difficoltà oggi”. 

Leggi le regole per lo stralcio o la definizione agevolata

“Che si parli di pace o tregua fiscale, per la Lega il fisco ha un ruolo di primo piano nell’agenda del Governo” dichiarano i due leghisti “In un momento di difficoltà economica per le bollette, i mutui e gli affitti andare a incassare cartelle vecchie non ha senso. “Abbiamo da sempre fortemente voluto il saldo e lo stralcio delle cartelle esattoriali, che consenta ai contribuenti in difficoltà di beneficiare quindi della cancellazione di parte del
debito residuo” sottolineano"“Coerentemente con la nostra promessa in campagna elettorale è necessario aiutare il
contribuente, non vessarlo. Stiamo parlando di somme basse, al di sotto dei €1000, interessi compresi. Sono peraltro, fondi che in molti anni le amministrazioni comunali non sono mai riuscite a riscuotere, si tratta di cartelle che partono dal 2000 fino al 2015". 

Fisco, Castel Maggiore segue Bologna: non rottama le cartelle

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rottamazione cartelle, Lega: "Il no di Lepore è rappresaglia contro il Governo"

BolognaToday è in caricamento