Schlein rilancia sullo ius culturae: "Serve una nuova legge"

La vice di Bonaccini riapre un tema poco affrontato in campagna elettorale

Il Governo vacilla, ma l'Emilia-Romagna 'spinge' sullo ius culturae. Per la vicepresidente della Regione Elly Schlein i tempi sono maturi per la concessione della cittadinanza agli stranieri che hanno svolto gli studi nel nostro paese.

Sulla cittadinanza "abbiamo una legge molto vecchia, che risale al 1992 e che andrebbe modificata. Non credo che chi cresce nelle nostre scuole percepisca queste differenze e che ci sia l'intenzione di escludere ragazzi che molto spesso nel paese d'origine non hanno nemmeno mai messo piede", ha detto Sclein a Rai Radio1.

Ma questo non potrebbe innescare uno scontro sociale? "Penso di no- risponde la vice di Stefano Bonaccini- ognuno è libero di fare le battaglie politiche in cui crede, al campo progressista spettano le battaglie che rispecchiano i valori della Costituzione". E "credo -ha detto ancora la vicepresidente della Regione- che serva una riforma complessiva, una nuova legge quadro sull'immigrazione", visto che la Bossi-Fini oggi "impedisce qualsiasi via d'accesso legale nel nostro paese".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto alle modifiche proposte dal ministro dell'Interno Luciana Lamorgese ai decreti sicurezza "mi sembra che ci siano alcuni passi avanti", concede l'esponente della sinistra, ma su altri temi "non ho ancora visto modifiche sufficienti". (Bil/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 29 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

  • Cornavirus Emilia-Romagna, bollettino 27 marzo: contagi +772, altri 93 morti

  • Coronavirus, A Bentivoglio le maschere da snorkeling diventano respiratori e protezione per i medici

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 31 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 27 marzo: i dati, comune per comune

Torna su
BolognaToday è in caricamento