Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica Centro Storico / Piazza Maggiore

Sciopero generale del 6 settembre. Cortei CGIL e Usb

Martedì 6 settembre 2011 si incrociano le braccia per dire no alla manovra del Governo. Cortei, presidi e comizi a Bologna

Martedì 6 settembre 2011 sciopero generale e manifestazione organizzata dalla CGIL contro la manovra governativa “che condanna il Paese alla recessione economica ed al declino civile”. A Bologna si terrà una manifestazione territoriale che partirà alle ore 9 con concentramento Cortei a Piazza di Porta San Felice per i lavoratori dell'Industria; in Piazza dei Martiri per i lavoratori del Settore Pubblico, Servizi, Commercio, Scuola Università e Ricerca e in Viale Zanolini per i pensionati e le pensionate.

IL COMIZIO IN PIAZZA. Alle ore 11, comizio conclusivo in Piazza Maggiore nel quale parleranno un rappresentante dell' ANPI; Danilo Gruppi  Segretario Generale CdLM-CGIL Bologna e Carla Cantone, segretaria Generale SPI-CGIL. Lo Sciopero Generale durerà per l'intera giornata o turno di lavoro con l’obiettivo di rivendicare una manovra economica equa che riequilibri i conti pubblici , difenda la coesione sociale e rilanci la crescita e l'occupazione.

USB IN PIAZZA. Stretta in corteo anche l'unione sindacale di base che sfilerà da piazza XX Settembre (ore 9.00) "contro la Banca centrale europea, contro il Governo, contro il padronato". La manifestazione "non sarà un rituale corteo con comizio conclusivo ma una “via crisis”, segnata da varie tappe che sottolineeranno i contenuti della giornata, fra questi: il Consolato greco, il Palazzo del governo, la Confindustria".

Poi Usb esplicita. "Nessun patto sociale, bisogna aprire una stagione di grande conflittualità capace di mettere al centro la cancellazione del debito pubblico, il blocco delle spese militari, la difesa dei salari, dell’occupazione, dei servizi sociali e beni comuni.".

Poi l'affondo dul Governo: "Il Governo Berlusconi se ne deve andare ma non per essere sostituito da un Governo “responsabile” che continui a chiedere sacrifici solo per garantire i profitti speculativi e privilegi che hanno determinato l’attuale crisi del debito pubblico sovrano."
 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero generale del 6 settembre. Cortei CGIL e Usb
BolognaToday è in caricamento