Scuole, il sindaco di Casalecchio: "Riaprono, per chiudere dopo 4 giorni, non doveva andare così"

"Da vari Presidenti di Regioni, uno su tutti Bonaccini, la richiesta di prevedere il voto nella prima metà di settembre"

"Dopo 200 giorni di chiusura riapriremo le nostre scuole, per chiuderle nuovamente dopo appena 4 giorni". Lo sottoliena il sindaco di Casalecchio Massimo Bosso: "Come sapete è stato indetto per il 20-21 settembre l'Election day con il voto sul Referendum per il taglio dei parlamentari e per le elezioni comunale e regionali (non nel nostro territorio), nonostante la richiesta giunta da vari Presidenti di Regioni (uno su tutti, il Presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini) di prevedere il voto nella prima metà di settembre, per evitare una nuova chiusura delle scuole".

E aggiunge: "Una volta ufficializzata la data ci siamo immediatamente messi al lavoro per studiare ogni possibile soluzione di spostamento dei seggi al di fuori dei plessi scolastici. Dopo numerose riunioni e sopralluoghi svolti insieme ai tecnici siamo giunti purtroppo alla conclusione che tale spostamento risulta irrealizzabile, non solo per le enormi difficoltà organizzative ma soprattutto per gli elevati costi che andrebbero sostenuti (a maggior ragione in questa tornata elettorale date le numerose prescrizioni di sicurezza sanitaria ai seggi) e sui quali non c'è stato alcun impegno da parte del Governo di prevederne la copertura. Saremo quindi costretti a mantenere la abituale ubicazione dei 39 seggi della nostra città all'interno delle scuole. Non doveva andare così!"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci aspettavamo dal Governo una scelta più saggia per la data elettorale o, perlomeno, lo stanziamento di fondi ad hoc per permettere ai Comuni di adeguare nuovi spazi per lo svolgimento del voto - e conclude - anche in questo caso, purtroppo, si è deciso di lasciare i Sindaci con il cerino in mano e di "sacrificare" nuovamente la continuità didattica dei nostri ragazzi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • E' nata la figlia di Gianluca Vacchi: ecco come si chiama. Tenera foto sui social

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento