Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

In Comune vignetta di Sel contro Calderoli, la Lega: "Si dimettano, in onda il razzismo al contrario"

Ancora strascichi della querelle Calderoli-Kyenge. I consiglieri di Sel a Palazzo d'Accursio attaccano una vignetta provocatoria. Insorge la Lega

Una ragazza rivolta ad un orango: "Dai! Scherzavo quando ti ho chiamato Calderoli", questo il manifesto affisso fuori dall'ufficio di Sel in Comune a Bologna. Ancora uno strascico della frase pronunciata dal vicepresidente del Senato Roberto Calderoli all'inidirizzo della Ministra Cécile Kyenge: "Il ministro mi ricorda un orango".

Il capogruppo in Consiglio comunale Manes Bernardini si infuria e su Twitter e Facebook chiede le dimissioni dei colleghi di Sinistra Ecologia e Libertà: "In Comune a Bologna va in onda il razzismo al contrario! Vergogna! Ora dimettetevi!".

LA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE. "Nella  mia  qualità  di  Presidente  mi  sembra giusto deplorare l'uso del linguaggio  che,  attraverso paragoni tra uomini e animali e altre amenità, punta, senza che ce ne sia bisogno, ad un imbarbarimento del linguaggio politico" ha precisato Simona Lembi in apertura di Consiglio comunale "spero  che  le  persone  siano  richiamate  alla  loro responsabilità e non nuocciano ad una sana e civile convivenza comune. É  mia viva speranza che sia un impegno comune, quello di gettare acqua sul fuoco  e  non  contribuire  all'estendersi di un incendio che non ha alcuna ragione d'essere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Comune vignetta di Sel contro Calderoli, la Lega: "Si dimettano, in onda il razzismo al contrario"

BolognaToday è in caricamento