Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Sicurezza, il sindaco Merola: "Non ha senso parlare di allarme sociale"

Incalzato dalle minoranze, è intervenuto ieri durante il consiglio comunale sulla sicurezza, analizzando per punti le criticità: "Se avete bisogno che ammetta i miei errori non è un problema, situazione preoccupante in alcune zone"

Il sindaco Virginio Merola è intervenuto ieri a conclusione della seduta del Consiglio comunale sulla sicurezza, iniziato  lunedì scorso su richiesta dei consiglieri di minoranza che avevano anche chiesto un incontro con Prefetto e Questore. "Nel nostro ordinamento costituzionale non è possibile invitare Prefetti, Questori, Procure a dibattiti  politici di Consigli elettivi, ma ci vedo tutta la buona fede". 

PIAZZA VERDI. Un tavolo che coinvolgerà commercianti, residenti nella zona universitaria: "Abbiamo  fatto  un'ordinanza  che per ora tiene, ma voi sapete meglio di me che non esiste oggi per i Comuni un potere programmatorio  degli  orari,  al  di  là  del  contingibile e urgente, che significa che devono avere un termine, che permetta alle Amministrazioni di concordare  gli orari .. Vediamo di generalizzarla al Pratello". 

ILLUMINAZIONE URBANA. Entro  il  2016  tutta  l'illuminazione della  città verrà rinnovata con tecniche innovative che permetteranno l'installazione sia di "wifi che telecamere. Sulle zone sottoposte a temi di ordine pubblico dobbiamo concordare le azioni con  il  Comitato per  l'ordine  pubblico, cosa che ci apprestiamo a fare" cos' Merola "il contratto comporta un investimento di 25 milioni di euro, ciò  ci permetterà questa soluzione di illuminazione di essere più adeguata ai  tempi  perché ci permetterà, fino alla singola lampada, di stabilire il tempo  e  l'intensità  dell'illuminazione". 

DEGRADO. Concluso un'accordo con l'associazione dei piccoli proprietari e con Hera per quanto riguarda il tema dei Portici, dell'imbrattamento  dei  muri: "il  Comune  di Bologna è costretto ad approvare i Bilanci a giugno e ciò incide sulla vita dell'organizzazione del Comune e sulle risposte che noi diamo ai cittadini... Siamo partiti nel centro storico, andremo avanti da qui  al 2016 e abbiamo il piano degli interventi di Hera. Abbiamo bisogno di una città pulita a partire dall'assunto che molti si devono convincere a non sporcare, perché vi diamo tutti i  dati della pulizia in alcune zone della città, dove siamo ormai a quattro  interventi  giornalieri". 

SGOMBERI. "Notevole il numero di sgomberi che è stato fatto nella nostra città sia in collaborazione con le forze di Polizia sia autonomamente dalle forze di Polizia municipale. Il 28 ottobre è l'anniversario del Corpo di Polizia Municipale, e presenteremo una relazione su tutti gli interventi che sono stati  fatti  in  quest'anno   in modo che tutti abbiate  cognizione  della  quantità di iniziative che sono state fatte - e sono davvero centinaia - per citare un caso noto: Prati di Caprara".

AREE DISMESSE. Piani di valorizzazione nelle intenzioni della Giunta "o comunque accelerare il fatto che siano presidiate temporaneamente da associazioni. Su questo abbiamo fatto dei primi passi ed entro questo anno noi saremo nelle condizioni di verificare la possibilità di  questa  accelerazione ... Scontiamo unicamente il fatto che, essendoci la crisi economica,  e un ritardo sui lavori edilizi in tutto il Paese, compresa Bologna, sono rimasti indietro  questi processi di valorizzazione. Il  Governo  pare  si  sia convinto". 

CRIMINALITA'. Furti,  rapine,  scippi  e  reati... "Non ha senso logico, prima che politico,  parlare  di  allarme  sociale", la pensa così Merola "abbiamo un aumento di questo tipo di reati dovuto a tutte le condizioni di cui sapete, che non significa che  non ci sia  un'azione di contrasto continua da parte delle forze di Polizia e  da  parte  della  municipale. Occorre senz'altro mirare meglio  e  con più decisione su alcune parti del territorio che abbiamo già indicato,  la  Bolognina  e  i  Prati  di  Caprara  per fare un esempio, la questione  del  Pilastro,  sapendo  che  su  queste  questioni  c'è massima attenzione  da parte dell'Amministrazione... Parliamo di  persone, mai di etnie... Ognuno è responsabile individualmente se commette atti di delinquenza e non c'è  bisogno, se l'atto di delinquenza è commesso da qualcuno  che fa parte degli strati più deboli della società, appellarsi al fatto che fa parte degli strati più deboli della società".

POLIZIA MUNICIPALE. Il 28 ottobre una festa per il Corpo: "Siamo però di fronte alla necessità di avviare una riorganizzazione, massimo sforzo per poter ringiovanire il Corpo, si tratta di un piano di assunzione di 75 nuovi agenti nell'arco di questo mandato, a cominciare dai 25 di quest'anno... Lavoriamo con 5 anni di blocco degli aumenti dei salari dei dipendenti del pubblico impiego, lavoriamo con 400/600 persone in meno ogni anno, lavoriamo con l'esigenza ... Noi chiederemo sacrifici alla Polizia  municipale, di fare di più con meno". Un  ruolo difficilissimo quello dei vigili urbani, a detta del sindaco "Hanno  il  ruolo  di  contenere le ansie, le richieste dei cittadini  e di farlo con equilibrio. Non  possiamo  -  quando  chiediamo agli agenti della Polizia municipale di intervenire - assistere al consueto balletto "ma perché fanno la multa a me quando  ce  ne  sono  molti  altri da multare..."

"Se avete bisogno che ammetta i miei errori non è un problema" conclude "la situazione non la vedo uscita dal controllo, la  vedo  preoccupante  in  alcune  zone". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, il sindaco Merola: "Non ha senso parlare di allarme sociale"

BolognaToday è in caricamento