Sinisa Mihajlovich è cittadino onorario di Bologna: ok del consiglio, ma senza unanimità

Oggi il voto in Consiglio comunale. Tre contrari. Il centro-destra esulta

L'allenato del Bologna FC Sinisa Mihajlovich è cittadino onorario di Bologna. L'ok arriva dal consiglio comunale di oggi, 26 luglio, ma non c'è stata unaniimità in tre hanno votato conto, Amelia Frascaroli, alleata del Pd in maggioranza; Emily Clancy di Coalizione civica e l'ex 5 stelle Dora Palumbo, ma la polemica da sinistra era già nell'aria. 

Cittadinanza a Mihajlovich, è la giornata decisiva: ma c'è qualche perplessità

Esulta invece il centristra Gian Marco De Biase, che per primo in Consiglio comunale nel dicembre scorso aveva proposto la cittadinanza a Mihajlovic. "Quest'uomo ci ha fatto riflettere- afferma De Biase- perchè durante la malattia non solo ha saputo mostrare l'immagine di chi non abbandona mai la speranza, ma ha sottolineato come non ci si deve vergognare di avere paura, senza però perdere la voglia di vivere. Ma la cosa che ha colpito di più sono state le sue dichiarazioni, in cui affermava di sentirsi un fratello e figlio di Bologna. E noi ci abbiamo creduto, perchè Bologna è così: una signora-città che ti accoglie a prescindere da orientamenti, personalismi e colori politici".

Contenta per il riconoscimento all'allenatore del Bologna calcio anche la senatrice (e consigliera comunale) della Lega, Lucia Borgonzoni. "Orgogliosa di essere, da oggi, concittadina di Sinisa Mihajlovic- commenta Borgonzoni- merita questo riconoscimento per l'impegno che profonde per promuovere la nostra città. Sinisa, ancor prima di essere un grande allenatore, è un grande uomo, che ha affrontato con coraggio una malattia terribile e che, pur in momenti di grande difficoltà, non ha mai smesso di pensare alla sua squadra, a Bologna, ai bolognesi. Il riconoscimento di oggi è anche un modo per dirgli grazie. E mi auguro che questo metta fine anche alle polemiche: Sinisa ama la città ed è un esempio per tutti noi, lo ha dimostrato nei fatti. Un grande 'acquisto' per Bologna e i bolognesi".

Leggi la delibera

"Mihajlovic merita, senza dubbio alcuno, la cittadinanza onoraria di Bologna: non solo è un grande uomo di sport, che ha portato e sta portando alto il nome del Bologna, ma anche persona di grande tenacia e determinazione che ha dimostrato grande forza nell'affrontare gli ostacoli della vita", commenta la decisione Anna Maria Bernini, capogruppo Fi in Senato, parlando di "esempio per tutti". Bologna "non può che esserne orgogliosa e testimoniargli il proprio affetto con questo importante riconoscimento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Consiglio comunale ha approvato la delibera di conferimento della cittadinanza onoraria di Bologna a Sinisa Mihajlovic, presentata dalla presidenza del Consiglio comunale e firmata, oltre che dalla presidente Luida Guidone e dal vicepresidente Marco Piazza, dai consiglieri Fattori,  Mazzoni, Persiano, Zanetti, Angiuli, Bittini (Partito Democratico), Scarano, Cocconcelli, Bosco (Lega nord), Bugani (Movimento 5 stelle), Sassone, Tisselli (Fratelli d'Italia), Venturi (Insieme Bologna) e De Biase (gruppi misto-Al centro Bologna). La delibera è stata approvata con 26 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Movimento 5 stelle, Lega nord, Fratelli d'Italia, gruppo misto-Al centro Bologna) e 3 contrari (Città comune, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro).

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, la fortuna bacia Pianoro: vinti 18mila euro

  • Covid e gestione piscine, parrucchieri ed estetisti: siglata nuova ordinanza in Emilia-Romagna

  • Incidente stradale, esce di strada e si schianta contro la recinzione: è grave

  • Coronavirus, bollettino 6 agosto Emilia-Romagna: +58 casi, nessun decesso. Il numero resta a 4.291

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino: 44 nuovi casi, un morto a Bologna. Allerta per "focolai di rientro dalle vacanze"

  • Lutto in Unibo, morto il prof Luigi Montuschi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento