rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Inchiesta "Spese pazze" Regione: assolti Bernardini e Vecchi

L'inchiesta su viale Aldo Moro aveva riguardato tutti i gruppi politici di destra e sinistra

Assolti Vecchi e Bernardini nell'ambito della vicenda delle “spese pazze” dei gruppi consiliari in Regione nel periodo 2010-2011, l'inchiesta su viale Aldo Moro che ha riguardato tutti i gruppi politici di destra e sinistra.

Condannato in primo grado a tre anni e sei mesi, la Corte di appello di Bologna ha assolto l'ex consigliere Pdl, Alberto Vecchi, perché il fatto non costituisce reato. Era accusato di aver percepito indebitamente dei rimborsi chilometrici dalla Regione per un totale di 87 mila euro

Assolto in Cassazione anche l'ex consigliere regionale leghista, Manes Bernardini: "Quante cose avrei da dire, sia da avvocato che da politico su questa inchiesta. Ricordo anche che mi sono dimesso volontariamente alla prima sentenza dal consiglio comunale…caso unico in Italia", ha scritto Bernardini sui social. 

I giudici della Corte d'appello di Bologna lo avevano condannato a due anni e quattro mesi.

Approfondimenti su ForlìToday

Rimborsi indebiti dalla Regione: Vecchi condannato a due anni "per truffa e interdetto dai pubblici uffici" 

Processo 'spese pazze', Bernardini condannato in appello 

"Spese pazze" in Regione: otto condannati, assolto Galeazzo Bignami 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta "Spese pazze" Regione: assolti Bernardini e Vecchi

BolognaToday è in caricamento