Politica

Legalizzazione prostituzione, indignazione del Partito Comunista sulla proposta di legge

Assemblea pubblica "Donne Che Lottano" che si terrà a Bologna, Sabato 15 Marzo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Partito Comunista: INDIGNAZIONE per la vergognosa proposta di legge avanzata, proprio in occasione dell' 8 marzo, da donne del Pd, Mussolini ed ex grillini, di legalizzare la prostituzione. Legittimare il lucro sulla pelle e sul corpo delle donne, spacciando l'idea come libertaria, è infatti un insulto per tutte le donne, e un'ennesima strizzata d'occhio agli affari lucrativi di ogni sorta, che i partiti di queste donne hanno sempre permesso o addirittura organizzato.
Per chi ha primeggiato nell'offendere donne dello schieramento avverso fino a pochi mesi fa, dunque, non può esserci nessuna credibilità.
Lo sfruttamento non va legalizzato ma combattuto , in particolare quello sul corpo delle donne che, come sempre, vivono il doppio sfruttamento di classe e di genere.

Partito Comunista invita la cittadinanza a partecipare all'assemblea pubblica "DONNE CHE LOTTANO", Sabato 15 Marzo, ore 16.00, presso CIRCOLO ARCI GUERNELLI Via Gandusio n.6 (BO)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legalizzazione prostituzione, indignazione del Partito Comunista sulla proposta di legge

BolognaToday è in caricamento