Copertura tamponi per fase tre, botta e risposta tra Bonaccini e la Lega

Per i consiglieri del Carroccio l'obiettivo dei 10mila test al giorno è ancora lontano. "Regione ha fallito". La replica: "Siete poco lucidi"

"Fallito l'impegno della Regione di realizzare 10mila tamponi al giorno per contrastare l'epidemia da Coronavirus". La Lega torna a criticare la Regione per il numero di tamponi fatti. I consiglieri del Carroccio hanno presentato una interrogazione in Assemblea legislativa per dimostrare la mancata realizzazione delle promesse fatte.

La prima firma è quella di Simone Pelloni. "Nei giorni immediatamente antecedenti le dimissioni dal suo incarico di commissario ad acta per l'emergenza Covid-19 in Emilia-Romagna, avvenute il 9 maggio 2020- ricordano i consiglieri leghisti- Sergio Venturi, dichiarò che la nostra regione avrebbe raggiunto quota 10mila tamponi giornalieri entro metà maggio. Nei giorni immediatamente successivi l'assessore alle politiche per la salute, Raffaele Donini, confermò tale impegno posticipandolo alla fine del mese di maggio; in previsione di arrivare a poter poi effettuare 15.000-20.000 tamponi al giorno a settembre".

Erano "parole al vento", accusano i leghisti dal momento che ad esempio il 15 giugno sono stati fatti solo 3.945 tamponi nasofaringei e 1.216 test sierologici. Ma in previsione di una possibile recrudescenza del virus Covid-19 durante in autunno, la Regione "dovrà essere in grado- sottolineano ancora i leghisti- di contrastare efficacemente la malattia anzitutto attraverso una vasta campagna di tamponi sulla popolazione, tamponi la cui importanza si è dimostrata fondamentale in questi mesi".

Di qui l'interrogazione per sapere se "la giunta considera ancora proprio l'impegno dei 10mila tamponi giornalieri, perché è stato disatteso il proprio programma di contrasto alla pandemia da Covid-19 e con quale strategia operativa la Giunta regionale intende affrontare una possibile recrudescenza del virus nei mesi autunnali".

Stefano Bonaccini replica a muso duro: "Capisco che quando perdi di quasi 10 punti dopo aver strombazzato per mesi che avresti stravinto, si possa perdere lucidità", scrive il governatore dell'Emilia-Romagna. "Ma consiglierei agli amici della Lega in regione- prosegue Bonaccini- di calibrare bene le critiche sulla nostra sanità pubblica, che ancora una volta ha fatto la differenza e che in campagna elettorale proposero di privatizzarne una buona parte, se avessero vinto". (Bil/ Dire)

Leggi anche:

Sì a spettacoli all'aperto e centri benessere: il 15 giugno si entra nella fase 3

Ecco l'estate di Bologna: cinema e cultura diffusa, su prenotazione | VIDEO

Al via test all'Unipol: "Dalla prossima settimana anche ai cittadini" | VIDEO

Cena sul Crescentone: il Comune valuta l'idea 'matta' di Prodi

Estate effetto Covid, boom piscine da giardino: "Le abbiamo finite"

Welfare post Covid, Barigazzi: "Il sistema cambierà, studiamo risposte per la povertà"

Covid, familiari vittime in presidio in Regione: "Mia madre contagiata il 27 aprile, perché?"

Post-Covid, Bonaccini ai sindaci: "Cambiamo orari delle città, lavoro e trasporti in primis"

Contrasto al Covid con la tecnologia: si sviluppano sistemi hi-tech anti assembramenti

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio Elettra Lamborghini: tutti i dettagli della cerimonia a poche ore dal 'si'

  • Maltempo a Bologna e provincia: persone intrappolate dall'acqua, allagato anche l'asse attrezzato

  • Matrimonio da favola per Elettra Lamborghini: gli abiti da sposa, la torta e i fuochi d'artificio / LE FOTO

  • Pianoro, morto il 17enne coinvolto nell'incidente auto-moto

  • Coronavirus, altri 4 studenti positivi in 4 scuole: 78 in quarantena

  • Covid, tre positivi in due istituti scolastici di Bologna. Una classe del Liceo Righi in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento