Una petizione lanciata da un cittadino della provincia di Bologna è diventata un emendamento al Decreto Agosto

In luogo delle Detrazioni per Disabili, sconto diretto in fattura o la cessione del credito a soggetti terzi.La petizione lanciata da una persona con disabilità è diventata un emendamento al Decreto Agosto presentato dalla senatrice Simona Nocerino in fase di conversione.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Forse non tutti sanno che le detrazioni per le persone disabili molto spesso non vengono utilizzate, in quanto i disabili stessi, sono incapienti, vale a dire incapaci di produrre reddito e per tale motivo, non in grado di portare le spese in detrazione. Si pensi alle spese per l'assistenza personale, alle spese relative l'acquisto di un'auto, di un ausilio, ecc. Dopo l'ecobonus al 110% in materia edilizia che ha introdotto la possibilità di ottenere lo sconto diretto in fattura dal venditore o la cessione dell'importo da detrarre alle banche o soggetti intermediari per i lavori di efficientamento energetico, a Marco Campanini, persona con disabilità grave della provincia di Bologna, che già conosciamo (candidato alle elezioni regionali del 2020 in Emilia-Romagna, candidato sindaco nel Comune di Pieve di Cento nel 2014 e autore di due libri sulla normativa in materia di disabilità), è venuta un idea. "Se applicassimo tale meccanismo anche alle detrazioni che riguardano le persone con disabilità? Per quelli impossibilitati a detrarre, le spese sostenute in ragione della loro disabilità, si potrebbe offrire l'opportunità di avere uno sconto immediato dal venditore, pari all'importo da detrarre, oppure di cederlo a terzi". Detto, quasi fatto. Così Marco Campanini, ha lanciato una petizione sulla piattaforma Change.org che ha ormai raggiunto quasi le 400 firme. Queste le sue dichiarazioni: " L'obiettivo è quello di raggiungere il maggior numero possibile di adesioni, per sostenere l'emendamento presentato dalla senatrice Simona Nocerino". "Il meccanismo allo stato attuale, favorisce quelle persone con disabilità che producono reddito, o con familiari in grado di detrarre, mentre esclude soprattutto quelli in povertà che hanno maggiori problemi di salute, che vivono unicamente delle provvidenze che servono per il sostegno alla loro condizione." "Spero che le forze politiche presenti in parlamento vogliano sostenere la causa. L'emendamento al decreto agosto presentato va nella giusta direzione. Ritengo che l'attuale meccanismo di detrazione sia ingiusto e vada cambiato, reso più agevole e maggiormente rispettoso delle persone con disabilità." Lei ha mai potuto detrarre? "Quest'anno ho avuto la necessità di acquistare degli ausili, e purtroppo non potrò portare le somme in detrazione, ma se con questa iniziativa altri potranno farlo, sarò ben felice di aver contribuito". Che sensazione le ha dato sapere che una sua iniziativa è stata portata in parlamento "Mi ha fatto molto piacere. Questo significa che è meritevole di attenzione. Ora abbiamo bisogno dell'aiuto di più persone possibili. Più persone firmano la petizione, più forza avremo." Ci auguriamo che Marco Campanini, possa vincere la sua battaglia e vedere approvato l'emendamento.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento