VIDEO| Citofonata al Pilastro, Salvini: "Le mamme mi ringraziano, non ci sono più spacciatori"

Così il leader della Lega in un video pubblicato su Facebook

"Le mamme del Pilastro mi hanno ringraziato perchè stranamente dopo la nostra denuncia da qualche giorno non ci sono più spacciatori".

Lo racconta Matteo Salvini in un video pubblicato sul suo profilo Facebook, dopo le polemiche sulla famosa "citofonata" a una famiglia di stranieri durante un tour elettorale al Pilastro. 

"Mi è costato polemiche, minacce, denuncie, insulti - continua il leader della Lega - ma se la mia presenza e il vostro coraggio hanno allontanato gli spacciatori di droga e di morte, sono contento, ho le spalle larghe, non è qualche minaccia che mi spaventa. Se riesco ad aiutare qualche mamma o qualche ragazzo, la mia giornata ha un senso" conclude Salvini "noi non molliamo mai". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento