Mercoledì, 22 Settembre 2021
Salute

Caldo e alimentazione, la dieta giusta: "Attenzione alle insalatone troppo ricche. Super-alleati: riso nero e orzo"

La nutrizionista Carmen Zedda mette in guardia sul sale: "Gioca a favore della ritenzione idrica, evitatelo. No a cibi in scatola, sì ai cereali integrali. 5 porzioni di frutta al giorno, benissimo il cocomero"

Le temperature e il tasso di umidità di queste settimane possono avere degli effetti sul nostro organismo e l'alimentazione diventa più importante che mai: scegliere le combinazioni giuste a volte fa la differenza e l'estate, fortunatamente, è una stagione ricchissima di frutta e verdura gustosa, colorata, benefica. La biologa nutrizionista Carmen Zedda, ricordandoci che il nostro corpo è composto da acqua al 75% pone l'accento sull'idratazione e sulle opportunità di molti alimenti naturali di darci quello di cui abbiamo bisogno anche con gratificazione. 

Dottoressa Zedda, il caldo di quest'estate ci sta mettendo davvero alla prova e il fisico ne risente. Come impostare con facilità un regime adatto alle temperature e al clima? 

"Le temperature e il tasso di umidità di queste settimane non giocano certo a favore della forma fisica. Per fronteggiare il caldo prima di tutto dovremmo evitare sbalzi di temperatura passando per esempio da un ufficio iper condizionato all'ambiente esterno. Dal punto di vista dell'alimentazione è bene evitare cibi complessi e calorici, che oltretutto possono darci una fastidiosa sonnolenza. Vale di base tutto quello che si dice da sempre: sì a frutta e verdura nelle cinque porzioni giornaliere: cerchiamo di inserirle nella colazione e per gli snack spezzafame, combinandole con altri ingredienti e consumandola nelle forme che più ci soddisfano, come per esempio i frullati, le centrifughe e le macedonie". 

Troppo caldo per accendere i fornelli. Qualche ricetta facile, veloce, ma anche gustosa? Combinazioni sbagliate e cobinazioni giuste? 

"Una delle cose che mi chiedono di più è proprio quella di piatti non elaborati e soprattutto che non richiedano l'impiego di forni e fornelli. Le insalate sono la soluzione più semplice, la lattuga è perfetta perchè ha un'azione diuretica, ma attenzione a non caricarla troppo! C'è infatti chi le rende pesanti con carne, pesce, formaggi, legumi, uova e condimenti tutto insieme. Metteteci dei pomodorini, carichi di potassio, calcio, vitamina C e perchè no, anche le uova vanno bene visto che danno al piatto la sua parte proteica. Dico sì anche alla combinazione pomodoro e mozzarella, proponendo la variante più light con la ricotta. 

Al posto della classica pasta fredda suggerisco di i cereali integrali come il riso (il riso nero è perfetto!) o l'orzo, anche sotto forma di pasta (che è più appetibile): la comodità sta nel fatto che li si cuoce una volta e poi li si conserva e consuma non solo nei momenti, ma anche nei giorni successivi". 

Che condimenti preferire? L'olio di oliva tradizionale o anche le salse dressing? 

"Io sono sempre per il Mediterraneo, ma anche le salse vanno bene purchè non siano cariche di sali. Possiamo valutare anche di prepararle noi: una salsa di yogurt con erbette per esempio è davvero cosa facile e possiamo renderla davvero speciale con poco, basta anche un po' di menta". 

Quali sono gli effetti del sale? Come evitarlo oltre all'attenzione nei condimenti? 

"Il sale gioca a favore della ritenzione idrica, mentre come abbiamo detto, proprio in questo periodo è bene essere sempre idratati. Quindi non escluderlo ma limitarlo o sostituirlo. Evitare i prodotti in scatola che ne contengono molti è il primo passo". 

Bisogna bere due litri di acqua al giorno. E chi non ce la fa? 

"Un trucchetto per bere di più sono le acque aromatizzate. Farle è un attimo e si possono personalizzare a seconda dei gusti personali. Un esempio che vi propongo è quello con cetriolo e menta, con l'aggiunta di un poì di succo di limone. Basta mettere gli ingredienti nella bottiglia d'acqua e metterela in frigorifero". 

Come alimentare i bambini adesso che è così caldo? Ha qualche suggerimento?

"Non sono specializzata nell'infanzia, ma le regole sono un po' le stesse per tutti, considerando però che i bambini sono più attratti da alimenti zuccherosi e complessi. Penso alle feste di compleanno a buffet per esempio, dove scarseggiano cibi sani e semplici. Il trucco è rendere alcuni piatti e ingredienti più appetitosi e quindi per esempio usare invece che l'orzo tradizionale la pasta di orzo. Frutta e verdura in ogni forma, benissimo l'anguria che contiene tanta acqua!". 

La ricetta fresca e light: insalata di gamberi e pompelmo 

Difficoltà: facile

Tempo di preparazione: 30-35 minuti

Alimento Principale: gamberi

Ingredienti per 4 persone:

20 gamberi
1 cespo di lattuga o radicchio
2 pompelmi rosa
1 limone
1 cucchiaino di aceto di mele
2 o 3 bacche di ginepro
olio extravergine d’oliva q.b
sale e pepe rosa q.b

Preparazione:

Lava, asciuga e taglia a striscione sottili le foglie di lattuga. Cuoci i gamberi al vapore, quando si raffreddano sgusciali.
Taglia a fettine sottili il pompelmo e il limone. In un’insalatiera metti i gamberi, la lattuga, le fettine di pompelmo rosa e di limone.
Prepara il condimento con l’olio extravergine d’oliva, il succo di limone e l’aceto di mele. Condisci l’insalata con la salsina, mescola delicatamente, aggiungi il pepe rosa e qualche bacca di ginepro.

L’idea in più

Una super insalata disintossicante, brucia grassi pratica da portare in ufficio, accompagnala con una fettina di pane integrale oppure con una porzione di patate al forno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo e alimentazione, la dieta giusta: "Attenzione alle insalatone troppo ricche. Super-alleati: riso nero e orzo"

BolognaToday è in caricamento