Sanità: a Bologna inaugura il MICI, Centro di riferimento regionale per le malattie Infiammatorie croniche intestinali

Un Centro di riferimento regionale, altamente specializzato, aprirà le porte alle ore 11 del prossimo sabato, al Padiglione 5 del Policlinico Sant'Orsola

Un centro di riferimento regionale, altamente specializzato, per la diagnosi e il trattamento medico-chirurgico delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali: è il MICI, che sarà inaugurato a Bologna sabato 8 agosto alle ore 11 al padiglione 5 del Policlinico Sant’Orsola.

Voluto dalla Regione Emilia-Romagna, che ne ha finanziato i lavori di realizzazione, riunisce in un’unica struttura ambulatori, attività cliniche e servizi che già adesso hanno in carico 14mila pazienti da tutta Italia e sono punto di riferimento nazionale e internazionale anche per la casistica più complessa.

A svelare il nuovo volto della struttura saranno, con il presidente della Regione Stefano Bonaccini, l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini; il presidente della Conferenza territoriale sociale e sanitaria di Bologna e assessore comunale alla Sanità, Giuliano Barigazzi; il professor Massimo Campieri, a cui il Centro è dedicato.

Saranno presenti al taglio del nastro anche il direttore generale del Policlinico Sant’Orsola, Chiara Gibertoni; il direttore della Chirurgia del Tratto alimentare, nonché coordinatore del MICI, Gilberto Poggioli, e il direttore della Struttura semplice dipartimentale per le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali, Paolo Gionchetti. Parteciperà anche Enrica Previtali, presidente dell’associazione nazionale per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino AMICI onlus. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Emilia-Romagna, bollettino covid 26 novembre: + 2157, 515 a Bologna. Calano i casi attivi

Torna su
BolognaToday è in caricamento