rotate-mobile
Giovedì, 28 Settembre 2023
Salute

Tumori testa-collo: screening gratuito negli ospedali e nelle Case della Salute

Si tratta del 7° tumore più comune in Europa che tende a colpire maggiormente le persone over 40. Dove e come a Bologna e in provincia

Dal 18 al 22 settembre torna la XI edizione della Make Sense Campaign. Negli ospedali e nelle Case della Comunità sono previste visite ad accesso diretto per promuovere la diagnosi precoce del 7° tumore più comune in Europa. L’Azienda USL di Bologna aderisce quindi alla campagna di prevenzione dei tumori testa-collo promossa dall’Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica (AIOCC) 

Presso le Case della Comunità dell’Azienda USL di Bologna e negli ospedali Maggiore e Bellaria i cittadini potranno accedere gratuitamente a visite gratuite finalizzate alla prevenzione per iniziativa promossa in 130 strutture sanitarie dall’Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica (AIOCC) a cui hanno aderito le equipe multidisciplinari dell'Azienda USL di Bologna che comprende i professionisti delle discipline chirurgia otorino-laringoiatrica, chirurgia maxillo facciale, chirurgia plastica, radioterapia oncologica, radiodiagnostica, oncologia medica, anatomia patologica, odontoiatria.

Fondamentale la diagnosi precoce del tumore "che, solo in Italia, nel 2020 ha coinvolto 9.900 persone, di cui 4.100 non sono sopravvissute alla malattia (fonte: I numeri del cancro 2022, AIOM). Cifre che fanno del carcinoma della testa e del collo il settimo tumore più comune in Europa, con un’incidenza di circa la metà rispetto al cancro del polmone ma di due volte superiore a quello del collo dell’utero" spiega Ausl. 

Elenco delle visite ad accesso diretto in città e sul territorio

  • Lunedì 18/9 dalle 14.30 alle 17.30 ambulatorio A 104X  presso la Casa della Comunità di Casalecchio di Reno, piazzale Rita Levi Montalcini 5, Casalecchio di Reno
  • Lunedì 18/9 dalle 14.30-17.30 ambulatorio otorino padiglione C, Ospedale Bellaria, via Altura - Bologna
  • Lunedì 18/9 dalle 14.30-17.30 ambulatorio maxillo facciale  n. 4, 1° piano padiglione D, Ospedale Bellaria via Altura - Bologna
  • Martedì 19/9 dalle 14.30 alle 17.30 ambulatorio 234 presso la Casa della Comunità Navile, Via Svampa 8, Bologna
  • Martedì 19/9 settembre dalle 8.30 alle 13.30 area verde 1 piano Ospedale Maggiore, Via Largo Nigrisoli - Bologna
  • Martedì 19/9 dalle 14.30-17.30 ambulatorio otorino padiglione C, Ospedale Bellaria, via Altura - Bologna
  • Martedì 19/9 dalle 14.30-17.30 ambulatorio maxillo facciale  n. 4, 1° piano padiglione D, Ospedale Bellaria, via Altura – Bologna
  • Mercoledì 20/9 dalle 14.30 alle 17.30 Poliambulatorio Mengoli, via Mengoli 32 - Bologna 
  • Giovedì 21/9 dalle 14 alle 17, ambulatorio n. 21, Poliambulatorio San Giovanni in Persiceto, via Circonvallazione Dante 12 – San Giovanni in Persiceto

Il tumore testa-collo

Per tumore cervico-cefalico (o del distretto testa-collo) si intendono tutti i tumori che si sviluppano nell’area della testa e del collo ad esclusione di occhi, orecchie, cervello ed esofago.

Questo tipo di tumore tende a colpire maggiormente gli uomini (che hanno un’incidenza da due o tre volte superiore rispetto alle donne) e le persone di età superiore ai 40 anni, ma le diagnosi fra le donne e gli under 40 sono in aumento.

I principali fattori di rischio per lo sviluppo dei tumori della testa e del collo (in particolare per quelli del cavo orale, dell'orofaringe, dell'ipofaringe e della laringe) sono alcol e tabacco, che si stima siano responsabili del 75% delle incidenze della malattia; il rischio è esponenzialmente più alto per le persone che fanno uso di entrambi. Altri fattori di rischio sono rappresentati dalla cattiva igiene orale e dall’insufficiente consumo di frutta e verdura. Alcune forme di tumore dei seni paranasali hanno una maggiore incidenza nei lavoratori del legno (falegnami, parquettisti), mentre per alcuni tipi di tumori della testa e del collo sono un fattore di rischio le infezioni da tipi cancerogeni di Papilloma Virus umano (HPV).

"Hai la testa a posto? 1 sintomo per 3 settimane, 3 settimane per 1 vita"

È il motto dell'edizione italiana 2023 della Make Sense Campaign: 1per3 è infatti la regola da tenere sempre a mente quando si tratta dei sintomi dei carcinomi cervico-cefalici, spesso ignorati o associati a malattie stagionali come un comune mal di gola o un raffreddore.

"Una rapida comprensione delle avvisaglie della malattia è cruciale per una diagnosi precoce, in presenza della quale il tasso di sopravvivenza sale all’80-90%, contro un'aspettativa di vita di soli 5 anni per coloro che scoprono la malattia in fase avanzata. Gli esperti sono concordi nel dire che, se presente anche solo uno di questi sintomi per tre settimane o più, è necessario rivolgersi al medico: dolore alla lingua, ulcere che non guariscono e/o macchie rosse o bianche in bocca; dolore alla gola; raucedine persistente; dolore e/o difficoltà a deglutire; gonfiore del collo; naso chiuso da un lato e/o perdita di sangue dal naso" si legge nella nota. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumori testa-collo: screening gratuito negli ospedali e nelle Case della Salute

BolognaToday è in caricamento