rotate-mobile
Salute

Un anno di RisoAmica: "Bimbi sottoposti a risonanza magnetica senza anestesia generale nell'89% dei casi"

Bilancio positivo per il progetto di Bimbo Tu e IRCCS Istituto delle Scienze Neurologiche

Un anno fa è nato RisoAmica un percorso di educazione all’esame di risonanza magnetica basato sul gioco, ideato affinché i bambini, accompagnati da psicologo e pedagogista, possano acquisire confidenza con l'apparecchiatura vera e propria e riescano ad affrontare questo complesso esame in serenità, senza dover ricorrere all'anestesia generale. Il progetto, nato per volontà di Bimbo Tu, in collaborazione con IRCCS Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna, è stato curato dalla  Dott.ssa Monica Maffei neuroradiologa dell’Istituto, con il supporto del Servizio "Gruppo Benessere" di Prevenzione, Protezione, Promozione e Contrasto al Disagio Lavorativo coordinato dalla Dott.ssa Concetta Mazza, Azienda USL di Bologna. 

"In questo primo anno - tirano le somme da Bimbo Tu - grazie a RisoAmica, sono stati 56 su 61 i bambini, con un’età media di 7,8 anni, che hanno potuto sostenere un esame di risonanza magnetica senza ricorrere all’anestesia generale, con una percentuale di riuscita dell’89%."

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno di RisoAmica: "Bimbi sottoposti a risonanza magnetica senza anestesia generale nell'89% dei casi"

BolognaToday è in caricamento