rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Salute

Vaccino antinfluenzale per donatori di sangue: come fare a Bologna

Avis informa su tempi e procedure per i donatori che si sottoporranno ai vaccini

Prima la donazione, poi il vaccino. Così dovranno comportarsi i donatori di sangue che si sottoporranno alla vaccinazione antinfluenzale. La campagna regionale partirà il 24 ottobte e prevede 1.150.000 dosi di vaccino, che potranno aumentare fino a 1.380.000 ed essere somministrate in qualsiasi momento della stagione influenzale anche se la persona si presenterà in ritardo, cioè oltre il 31 dicembre 2022.

Come spiega Avis Bologna "a disposizione anche alla Casa dei Donatori di Sangue un piccolo rifornimento di vaccini antinfluenzali riservato ai donatori di sangue della Provincia di Bologna. I donatori che scelgono di vaccinarsi tutelano la propria salute e quella di tutte le persone che hanno intorno, riuscendo quindi a continuare a donare in sicurezza e con regolarità, per assicurare l’autosufficienza nazionale. Affinché il sangue ci sia sempre per tutti coloro che ne hanno bisogno". 

Doantori di sangue e vaccino, come fare

I donatori nello stesso giorno potranno fare prima la donazione e poi il vaccino, ma non il contrario. Dopo il vaccino infatti occorre rispettare un periodo di sospensione di almeno 72 ore: "Consigliamo comunque ai donatori e alle donatrici di muoversi anche attraverso altre strade, poiché il numero di dosi erogabili presso la sede Avis non potrà coprire le esigenze degli oltre 27mila soci della provincia", avvisa Avis. 

L’Azienda USL di Bologna, in collaborazione con Avis, offre infatti la possibilità di vaccinarsi contro l’influenza anche presso uno dei principali centri di raccolta della provincia. È possibile prenotare il proprio appuntamento, telefonando allo 0513146011 dal lunedì al venerdì ore 8-13 e 15-17,45.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino antinfluenzale per donatori di sangue: come fare a Bologna

BolognaToday è in caricamento