Mercoledì, 17 Luglio 2024
Scuola

Centri estivi per bambini disabili, il Comune ha soddisfatto “tutte le richieste”

Lo ha comunicato l’amministrazione con una nota. Sono oltre 8mila le domande complessive, seicento per quanto riguarda gli utenti con disabilità

QUI PER ISCRIVERSI AL CANALE WHATSAPP DI BOLOGNATODAY

Sono state 8.612 le domande ricevute dal Comune di Bologna per i centri estivi convenzionati. Di queste domande, 619 riguardano utenti con disabilità, in leggero rialzo rispetto all’estate del 2023 (+92). I turni settimanali richiesti e assegnati sono 3.312: “Quest’anno alle famiglie con figli e figlie con disabilità è stata rivolta, prima dell'apertura delle iscrizioni, un'indagine per conoscere i loro bisogni estivi – scrive Palazzo d’Accursio in una nota –. Per ogni centro estivo è stata poi creata un’equipe specializzata di educatori con un monte ore settimanale complessivo derivato dalle necessità individuali di ogni bambina e bambino con disabilità. Per favorire la collaborazione tra il personale impiegato dal gestore del centro estivo e quello dell’equipe specializzata per l’inclusione, sono state previste ore di programmazione precedenti all’inizio del centro e durante l’avvio dell’attività”.

Prima dell’avvio dei centri estivi, fa sapere ancora il Comune, “sono stati organizzati due incontri formativi rivolti al personale impiegato dal gestore del centro estivo e all’equipe specializzata sui temi dell’accoglienza, con l’obiettivo di qualificare i percorsi di inclusione. Durante lo svolgimento dei centri estivi è inoltre previsto un incontro di metà percorso per la verifica delle intenzionalità condivise durante la formazione”. Infatti, prima delle aperture delle iscrizioni, è stata condotta un’indagine per conoscere più nel dettaglio le necessità e i desideri delle famiglie coinvolte. Per ogni centro estivo, inoltre, è stato creato un team di educatori con un monte ore settimanale complessivo derivato dalle necessità individuali di ogni bambina e bambino con disabilità.

I centri estivi del Comune di Bologna

Il programma del Comune prevede i centri estivi per la fascia di età 3-14 e il progetto Scuole aperte per la fascia 11-16, oltre a opportunità specificamente rivolte a ragazze e ragazzi con disabilità che frequentano le scuole secondarie di 2° grado. In totale, sono 106 i centri estivi convenzionati, gestiti da 42 soggetti. In totale, i posti offerti nelle quattordici settimane di apertura, dal 10 giugno al 13 settembre, sono stati 42mila.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri estivi per bambini disabili, il Comune ha soddisfatto “tutte le richieste”
BolognaToday è in caricamento