menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, la rete degli studenti: 'Aule fatiscenti e senza riscaldamento'

Diversi presìdi nel primo giorno di scuola, per protestare contro le condizioni definite 'disastrose' degli istituti

Edilizia scolastica, alternanza scuola-lavoro, laboratori senza materiali. Sono alcuni dei punti sui quali poggia la campagna de La Rete degli Studenti Emilia Romagna, che stmani ha protestato con diversi presidi davanti alle scuole della regione.

Il video della campagna

"Da anni denunciamo le condizioni disastrose della scuola, non siamo più disposti ad accettarle” afferma Camilla Scarpa, Coordinatrice Regionale della Rete degli Studenti Emilia-Romagna.

Rete degli Studenti: cos'è

E' l’insieme delle associazioni di studenti delle scuole superiori: "Una Rete indipendente dai partiti, che si batte quotidianamente per difendere e implementare i diritti degli studenti, nelle scuole, nelle città e in tutto il Paese, svolgendo una funzione di raccordo nazionale delle istanze specifiche e rappresentando un luogo importante di elaborazione condivisa. Siamo un sindacato studentesco: contrattazione, rappresentanza e conflitto sono le parole d’ordine che guidano l’azione quotidiana della Rete degli Studenti Medi nelle scuole e nelle città" si legge. 

E' un’associazione fatta da studenti e per gli studenti delle scuole superiori, schierata per un autentico diritto allo studio per tutte e per tutti, laica, antifascista e contro tutte le mafie. Democratica e trasparente, opera secondo il principio dell’orizzontalità.

Suona la campanella: in classe 39mila studenti medi

Non solo i problemi all'interno delle classi. I sintomi dell'"abbandono" della scuola -recita il comunicato della Rete- sono anche altri: trasporti con corse limitate ed a prezzi sempre più inaccessibili, un’alternanza scuola-lavoro "sempre più simile a lavoro gratuito che ad una esperienza di formazione" e, soprattutto, "un metodo di insegnamento esclusivamente frontale, che abitua a un metodo di studio puramente mnemonico, senza nessun tipo di ragionamento profondo che valorizzi davvero lo studente".

Le nostre guide sulla scuola: 

1. Tutto quello che c'è da sapere per arrivare pronti all'inizio dell'anno

2. Contributo all'acquisto dei libri di testo

3. Come ordinare i libri scolastici e averli a casa in 24 ore

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento