menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nonna Leonilda compie 100 anni: "Il segreto della longevità? Calma e serenità"

Festeggiamenti alla Residenza Tre Laghetti di Monzuno: il sindaco Bruno Pasquini ha anche consegnato una pergamena

Nonna Leonilda ha compiuto 100 anni: un giorno speciale alla Residenza Tre Laghetti di Monzuno, nonostante l’emergenza Covid che ha tenuto lontano parenti e amici, non permettendo alla donna di celebrare una data così importante con loro. Ma a festeggiarla ci sono stati il personale e gli altri ospiti della Residenza per anziani ,oltre al sindaco Bruno Pasquini e l’assessore alle Politiche Sociali Monica Morini che, nel rispetto di tutte le normative vigenti, hanno consegnato una pergamena ricordo e un bouquet di fiori.

“Una data importante che sicuramente porta dentro di sé una vita piena di esperienze e ricordi meravigliosi – ha detto il sindaco Pasquini – L’Amministrazione Comunale porta a Leonilda i migliori auguri per il prosieguo di una splendida vita”.

Anche il direttore dei Tre Laghetti, Marco Fasolino, ha voluto rendere omaggio a Leonilda con un bellissimo fascio di fiori: “In un periodo complesso e di emergenza sanitaria come quello che stiamo vivendo - ha ricordato - il centesimo compleanno di Leonilda è una luce in fondo al tunnel, un barlume di felicità e di speranza, affinché la sua longevità possa essere di buon auspicio per tutti coloro che stanno affrontando una dura battaglia a causa della covid-19 e che speriamo possano rimettersi al più presto. Un modo speciale per ricordare che le RSA pullulano di vita e non vanno messe sotto i riflettori solo per parlare di infetti e decessi, come avviene oramai da diversi mesi a questa parte, ma anche quando sono portatrici di belle notizie”.

Nata a Firenze l’11 dicembre del 1920, nonna Leonilda ha lavorato in una fabbrica alimentare di Firenze, poi l'amore e il matrimonio con Cesarino, “un bel giovanotto che abitava al piano sopra al mio” - racconta Leonilda -, conosciuto quando aveva 14 anni. Faceva il muratore ed era un uomo abbastanza severo, ma coscienzioso e rispettoso, e che soprattutto non ha mai fatto mancare nulla alla famiglia". Dal loro matrimonio sono arrivate 2 figlie Daniela e Berta, che le hanno regalato 5 tra nipotini e pronipoti.

Tra i suoi ricordi più belli, nonna Leonilda ricorda tutte le feste di Natale di tanti anni fa, quando le sue figlie erano piccole, vissuti sempre in un’atmosfera serena e felice, proprio come lei, sempre sorridente e solare. Serenità che è anche alla base della sua longevità. Infatti, Leonilda afferma che “il segreto per arrivare a 100 anni è quello di essere sempre serena, cercando di affrontare i problemi della vita quotidiana sempre con calma”.

Dopo aver spento le 100 candeline, nonna Leonilda ha commentato: “Ho ricevuto tanti fiori e la pergamena dal sindaco, che mi hanno fatto sentire amata e tanto, tanto fortunata. Ringrazio tutti voi che avete pensato a me in questo giorno ed avete organizzato una festa bellissima. Avrei voluto fare una grande festa anche con tutti i miei nipoti e familiari, ma sono contenta di averli visti e parlato con loro attraverso il telefonino. Sono sicura che il prossimo anno faremo meglio, perchè il mio cuore pensa già a festeggiare i 101!”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento