Autunno: 3 sapori ed eccellenze dell'Appennino bolognese

La provincia di Bologna è ricca di alimenti da assaporare in questo periodo...

Con l'arrivo dell'autunno sulle nostre tavole tornano tanti prodotti, tra i quali delle vere e proprie eccellenze del territorio. La provincia di Bologna è ricca di alimenti da assaporare in questo periodo. Vediamo insieme i più famosi...

Il Marrone biondo e Igp

Il marrone biondo è un'eccellenza del territorio, e tantissimi i castanicoltori che nel tempo si sono dedicati alla produzione e diffusione di questo prodotto. Molto amato dai bolognesi, e non solo, è il protagonista indiscusso di sagre, feste e momenti di allegria da fine settembre in poi. Stando a una statistica della Coldiretti del 2017, con i suoi 2.822 ettari di castagneto da frutto, l’Emilia-Romagna è la sesta regione in italia per estensione dei castagneti, il 35% dei quali situati in provincia di Bologna, dove si raccolgono il marrone Igp di Castel del Rio e il marrone biondo dell’Appennino Bolognese.

Tartufo 

Da 36 anni,  da quando i caldi colori dell'autunno tingono i colli, a Savigno di Valsamoggia si celebra il tartufo bianco in tutte le sue forme. E quest'anno, l'1-2-3, 9-10 e 16-17 novembre è in programma il 36esimo festival internazione del tartufo bianco. Anche Castel del Rio e Sasso Marconi sono territori dove in questo periodo il tartufo è protagonista, tanto da essere titolari di due tartufeste che ogni anno attirano centinaia di buongustai e appassionati. Un prodotto di cui tutto l'Appennino può vantarsi, reperibile comunque in molti Comuni di montagna grazie alla conformazione e clima del territorio. 

Borlengo

Il borlengo, meglio conosciuto come zampanella, è una specie di crêpe sottilissima e croccante preparata a partire con un impasto liquido a base di acqua o latte, farina, sale e qualcuno ci aggiunge anche delle uova: un impasto comunemente detto colla. Il ripieno tradizionale invece, viene detto cunza, e consiste in un battuto di lardo, aglio e rosmarino, oltre una spolverata di Parmigiano Reggiano.  Si serve caldo e piegato in quattro parti. Questo è un prodotto facilmente reperibile tutto l'anno, ma che in questo periodo accompagna spesso sagre e feste, e quindi legato all'autunno. Tipico della provincia di Modena, è un prodotto che è facile trovare sopratutto a Gaggio, Poretta. Vergato, Savigno, Castello di Serravalle e Castel D'Aiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

Torna su
BolognaToday è in caricamento