menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carbonara day: la ricetta e i segreti dello chef Bruno Barbieri

Il primo piatto dalle origini più fantasiose ha alcuni 'must': "Il guanciale, che deve essere bello croccante fuori e morbido dentro. No alla panna, se no non mi fate dormire di notte!"

Il 6 aprile è il "Carbonara Day", il piatto super dalle origini più fantasiose: potrebbe essere nato tra il Lazio e l’Abruzzo, si ipotizza sia stato il piatto preparato dai carbonai, oppure legato agli alleati che portarono il bacon in Italia. 

Ma è lo chef bolognese Bruno Barbieri a rivelarci il segreto della carbonara perfetta, ossia "il guanciale, che deve essere bello croccante fuori e morbido dentro. No alla panna, se no non mi fate dormire di notte! Per il resto basta avere fantasia e cucinare con la voglia di fare un buon piatto”. E allora proviamo a prepararlo seguendo la suya ricetta. 

Tempo di preparazione

10 minuti

Tempo di cottura

15 minuti

Ingredienti 

  • 350 gr spaghetti
  • 200 gr guanciale
  • 4 uova
  • 70 gr pecorino romano
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Procedimento 

  1. La prima cosa da fare è quella di portare a bollore l’acqua per cuocere la pasta. Salare e calare gli spaghetti.
  2. Nel frattempo, in una padella abbastanza grande da contenerla una volta scolata, fate rosolare il guanciale a cubetti finché sarà diventato croccante e dorato. In una ciotola sbattete le uova con un pizzico di pepe macinato al momento e formaggio pecorino grattugiato, battete finché si sarà formata una cremina.
  3. Scolare la pasta al dente: quando la pasta sarà cotta al dente scolatela e versatela nella padella con il guanciale.
  4. Amalgamate la pasta finché avrà raggiunto la giusta cottura, se necessario aggiungete qualche cucchiaio di acqua della pasta, quindi spegnete la fiamma.
  5. A questo punto versate subito la cremina di uova e formaggio sulla pasta.
  6. Saltate velocemente, in questo modo con il calore della pasta e della padella le uova si rapprenderanno leggermente ma, cosa molto importante, senza diventare uova strapazzate. A piacere aggiungete ancora un pizzico di pepe e servite subito in tavola la vostra carbonara calda e cremosa.

(Fonte: https://www.piudonna.it/)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento