Come combattere il caldo: consigli e rimedi

Non fare mai la doccia troppo calda o troppa fredda e staccare sempre le prese nella propria abitazione

Se le vacanze sono ancora lontane e l'afa e il caldo sono insopportabili, per affrontare al meglio le giornate esistono alcuni 'metodi' che aiutano il nostro organismo a non soffrire troppo. Vediamo insieme quali...

I consigli

Bere acqua: il consiglio degli esperti è quello di bere sempre molta acqua, per mantenere alta l'idratazione del corpo. Quanto? Almeno due litri al giorno, che corrispondono a circa dieci bicchieri. E' bene limitare il consumo di caffè,  alcolici e bevande gassate 

Mangiare cibi leggeri: verdura cotta e cruda sono le benvenute durante l'estate. Così come frutta fresca, yogurt, pesce e tutti gli alimenti che non appesantiscono il nostro corpo. Mangiare più leggero e spesso può essere un ottimo rimedio per avere sempre il giusto apporto di liquidi, sali minerali,  saziando il nostro stomaco.

Lavarsi con acqua tiepida: l'errore che molte persone fanno è quello di gettarsi sotto la doccia troppo bollente o troppo fredda in estate, perchè in questo modo, usciti dal bagno, il nostro organismo dovrà fare i conti con la reale temperatura e dopo qualche secondo si suderà di nuovo. Come fare? Il consiglio è quello di lavarsi con acqua tiepida, in modo da alleviare il senso di calore e mantenere la giusta temperatura. Utile fare una breve e tiepida doccia prima di andare a dormire. 

Spegnere le luci: spegnere le luci in casa e staccare le prese che non stiamo utulizzando è importante, sia per aumentare il risparmio energetico sia per non avere sempre attive fonti di calore che seppur in minima parte, influiscono sulla temperatura raggiunta nel proprio appartamento.

Rinfrescare casa: al mattino presto e alla sera aprite le finestre per permettere all'aria fresca di entrare in casa.

Arredamento: evitare tende scure alle finestre e posizionare piante rampicanti su balconi e terrazze in modo da proteggere le mura dai raggi solari. A letto utilizzate pigiamo e lenzuola di cotone leggero.

Sport: non praticare sport nelle ore più calde della giornata, se siete abituati a correre dopo il lavoro è bene spostare l'allenamento al tardissimo pomeriggio, o al mattino presto.

Medicine: se state assumendo medicinali rivolgetevi sempre al vostro medico di fiducia per valutare insieme se ci possono essere problemi per il troppo caldo e le elevate temperature.

Malessere generale: in caso di debolezza, mal di testa, spossatezza, crampi muscolari rivolgetevi sempre al vostro medico di fiducia. Questi infatti, sono solo alcuni dei sintomi causati dal troppo caldo: in questo modo potrete trovare insieme la migliore soluzione per affrontare l'estate, magari anche attraverso l'utilizzo di qualche integratore.

Il servizio attivo a Bologna

Anche quest’anno la 'Rete e-Care - A casa non si è più soli' è attiva dal 15 giugno al 15 settembre - da lunedì a venerdì 8.30/17; sabato e prefestivi 8.30/13 - la Linea Verde telefonica 800 562110 per aiutare i cittadini bolognesi, e in particolare gli anziani in condizioni di fragilità, a fronteggiare le possibili ondate di caldo torrido senza rischi per la salute. Il progetto Prevenzione delle ondate di calore mette a disposizione un servizio telefonico per ridurre al minimo gli effetti nocivi sui soggetti particolarmente a rischio nei periodi caratterizzati da temperature molto elevate, tramite l’attivazione, in caso di situazione a rischio, dei servizi cittadini di assistenza domiciliare.

Hanno diritto al servizio tutti i cittadini over 65 residenti a Bologna, in condizioni di fragilità elevata, individuati dall’Azienda Usl, e che vivano in condizioni di solitudine (anche nel caso di coppie di anziani soli). Per usufruire del servizio, il diretto interessato, ma anche un familiare, un volontario o un amico può liberamente telefonare al Numero Verde per richiedere l’inserimento.

Farmaci generici e farmaci di marca sono uguali?

Potrebbe interessarti

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • Laghi a Bologna: dove rinfrescarsi lontani dal caos

I più letti della settimana

  • Possibili temporali in arrivo, diramato bollettino di allerta dalla protezione civile

  • Aeroporto, volo Bologna-Kos, passeggeri: "A terra da 12 ore come ostaggi virtuali"

  • Maltempo, grandine in provincia: strade chiuse, auto distrutte e finestre in frantumi

  • Maltempo e grandine: "crivellate" le finestre di via Natali e via Weber

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • Maltempo e grandine, Caliandro: 'Il Governo risarcisca i danni alle auto private'

Torna su
BolognaToday è in caricamento