rotate-mobile
social

Coronavirus: 'visite' tramite Skype nei Centri per anziani

La Cooperativa sociale Cadiai, che gestisce varie residenze per anziani nel territorio, ha pensato di offrire la possibilità di incontrare i propri congiunti attraverso Skype

Cercare di mantenere i contatti con i propri familiari anche in un momento difficile come quello che l'Italia sta vivendo, mantenendo un filo diretto tra gli ospiti dei Centri per anziani e le loro famiglie è l'iniziativa della Cooperativa sociale Cadiai, che  ha pensato di offrire la possibilità di incontrare i propri congiunti attraverso Skype, il popolare sistema di comunicazione che consente di fare videochiamate tramite Internet.

Ogni Residenza è stata dotata di una utenza dedicata che sarà messa a disposizione delle famiglie, su appuntamento. L’obiettivo è di organizzare incontri video che possano in qualche modo sostituire le visite, al momento sospese per l’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, ad eccezione di casi particolari per i quali è previsto l’ingresso del parente.

"Per i nostri ospiti la visita dei famigliari è un momento molto importante – afferma Franca Guglielmetti, Presidente Cadiai – Per questo motivo, abbiamo deciso di organizzare incontri in video che potessero in qualche modo accorciare le distanze e alleviare, almeno in parte, la difficoltà del momento. Ogni residenza è stata dotata della strumentazione necessaria ed è stata definita una tabella organizzativa per individuare gli orari opportuni e definire gli appuntamenti. Inoltre, per tutelare la privacy, in ciascuna struttura è stata individuata una zona riservata alla comunicazione tra l’ospite e il proprio famigliare. In questo modo le sessioni di videochiamata saranno svolte in maniera “protetta'"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: 'visite' tramite Skype nei Centri per anziani

BolognaToday è in caricamento