AccaddeOggi: 108 anni fa ultimati i lavori della diga del Brasimone

Il 1 novembre del 1911 infatti, con l'apertura del collegamento stradale sulla sua sommità, furono definitivamente ultimati tutti gli interventi

La diga del Brasimone / Foto Città Metropolitana

Ricorre oggi l'anniversario del termine dei lavori della diga del Brasimone. Il 1 novembre del 1911 infatti, con l'apertura del collegamento stradale sulla sua sommità, fu definitivamente ultimata la diga del Brasimone.

Un impianto innovativo, realizzato per la crescente domanda di energia elettrica per usi domestici e industriali da parte della città di Bologna. La costruzione fu affidata alla Società Bolognese di Elettricità (SBE) nei pressi del mulino delle Scalere, nella valle del torrente Brasimone, per conto della Società Strade Ferrate Meridionali di Firenze.  Il progetto fu presentato il 24 aprile 1906 al Genio Civile, dall'ingegnere Fausto Baratta.

La diga 

La diga è alta 35 metri ed  è opera dell'ingegnere Angelo Omodeo, all'epoca all'esordio di una lunga carriera che lo portò a essere definito il "mago delle acque". Il materiale principale utilizzato è stata la pietra lavorata dagli scalpellini di Montovolo, preferita in questo caso al cemento armato. Coerente alle sue idee socialiste, Omodeo applica qui, per la prima volta in Italia, la giornata lavorativa di otto ore.

Il sistema dei bacini appenninici bolognesi, collegati tra loro da canalizzazioni sotterranee e impianti di pompaggio, sarà completato alcuni anni più tardi con l'inaugurazione della diga di Suviana, sul Limentra di Treppio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: CittàMetropolitana.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Spostamenti tra regioni in dubbio, Bonaccini: "Prudenza alta, si rischia la chiusura" 

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 24 maggio: +45 positivi, 8 decessi

Torna su
BolognaToday è in caricamento