Covid-19: donate 20 televisioni all'ospedale di Vergato

Le tv sono a disposizione dei pazienti che hanno superato la fase acuta della malattia e in via di guarigione

Il momento della donazione

Sono venti i televisori  che le persone affette da Covid -19 e ricoverate nell'ospedale di Vergato hanno ricevuto. Un gesto di grande solidarietà a cura di Onlus per la vita, che si è attivata per  'allietare' la permanenza dei malati ricoverati nel cosiddetto “Covid Resort” di  la sezione dedicata a ospitare i pazienti in via di guarigione. 

Le tv sono già complete di staffe, cavi di antenna e tutto ciò che serve per renderle operative, e a disposizione dei cosiddetti “pazienti in uscita” affetti da Covid-19, che da qualche tempo trascorrono presso l’ospedale di Vergato le giornate di recupero. Si tratta di persone che hanno passato la fase più acuta e pericolosa della malattia,  con sintomi in fase di regressione, ma per le quali è ancora necessario il ricovero in ospedale. La loro condizione li costringe al completo isolamento, se si esclude l’uso del telefono, per cui la possibilità di guardare la televisione è stata subito accolta con gratitudine. Non solo: la Onlus ha contribuito all'acquisto giornaliero dei quotidiani, richiesti dai pazienti stessi, formando un fondo cassa di 200 euro presso il bar dell'ospedale.

"La nostra associazione dal 2010 opera a sostegno all’ospedale di Vergato -  spiega il vicepresidente Paolo Mingarelli - per il quale raccogliamo fondi tramite un negozio in piazza, in cui rivendiamo oggetti usati che ci vengono donati. Quelle risorse ci hanno consentito in passato di dotare l’ospedale della strumentazione per la TAC, del mammografo, di strumenti per la terapia maxillo-facciale, di una bicicletta per la riabilitazione. In questi giorni ci è stato fatto notare che le persone malate di Covid-19, ricoverate e isolate, non avevano modo di guardare la televisione, e ci siamo subito attivati. Oltre tutto si tratta di un investimento che poi rimarrà all’ospedale: il nostro è un dono, non un prestito".

L’impegno dell’associazione però non si ferma, perchè al vaglio c'è la possibilitò di raccogliere le risorse per dotare le ambulanze di sanificatori, resi indispensabili dalla pandemia che stiamo vivendo.

Il sindaco di Vergato Giuseppe Argentieri commenta che "la generosità dei vergatesi e l’attaccamento al loro ospedale si conferma ancora una volta con questo dono, per il quale ringraziamo la Onlus per la vita. In una situazione di emergenza sanitaria come quella che stiamo vivendo l’importanza delle strutture ospedaliere decentrate è stata confermata una volta di più, speriamo se ne tenga conto anche una volta conclusa questa fase".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

Torna su
BolognaToday è in caricamento