Ozzano, Fernanda compie 100 anni: il segreto? Buon cibo e vino a tavola

In città sono otto le donne che dal 2019 ad oggi hanno raggiunto il secolo di vita

Ha compiuto 100 anni Fernanda Broglia, nata a Crevalcore il 9 novembre del 1919, prima di 6 figli, trasferitasi a Ozzano nel 1972. I grandi festeggiamenti l'altro giorno, ai quali ha partecipato anche il sindaco di Ozzano, Luca Lelli: ""Non c'è  che dire, scherza il primo cittadino -l'aria di Ozzano fa davvero bene ai nostri concittadini." Con Fernanda infatti, sono ben otto le centenarie ozzanesi che nel corso del 2019, hanno raggiunto il traguardo del secolo di vita, e la più longeva ha festeggiato i 104 anni.  

Per Fernanda il primo impatto con il mondo del lavoro avvenne molto presto. Ancora ragazzina aiuto i genitori nel lavoro nei campi. Nel 1972 si trasferì  nel Comune lungo la via Emilia con la famiglia, il marito Odoardo e la figlia Lia per andare a lavorare al caseificio Broglia, gestito da suoi parenti, dove è rimasta fino al  pensionamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 "L'ha aiutata sicuramente il suo spirito battagliero e l'appetito che non le è mai mancato - spiega la figlia Lia - Mia mamma è  sempre stata,  e continua a essere, una 'buona forchetta' come si dice dalle nostre parti, e ai pasti un buon bicchiere di vino non lo rifiuta mai".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • L'oroscopo di agosto segno per segno: ecco cosa dicono le stelle

  • Da Budrio a "Mister Italia 2020": Ruben Ganzerli tra i trentadue finalisti

  • Le 10 mostre di agosto da non perdere a Bologna

  • Temporale improvviso nel gran caldo, alberi caduti e allagamenti

  • Alto Reno, fiume invaso da fango e morìa di pesci: "Una vergogna, c'è una valanga di acqua putrida. Stiamo cercando di capire cosa sia successo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento