4 cose da sapere se vi fidanzate con un bolognese

Dall'"intorto", alla cena a casa di lui, passando per le domande trabocchetto della madre: una "guida" utile per gestire al meglio la relazione con un ragazzo felsineo!

Il bolognese, un animale mitologico per almeno il primo anno e mezzo di Università: è quello che pensano le studentesse fuori sede quando si trasferiscono in città e conoscono solo pugliesi, siciliani, qualche veneto e moltissimi calabresi. D'altronde per i fuorisede è tutto una festa in appartamento, giornate senza obblighi di orari e rientri e pasti consumati qua e là, fra un giro in Montagnola e una lezione in Facoltà. 

La prima fase dell'amore con un bolognese: l'intorto

Ma ecco che poi, inaspettatamente, capita: l'incontro con il felsineo. E se scatta la scintilla? Intanto c'è da sapere che la prima fase è quella dell'intorto, ovvero il corteggiamento. E' necessario prepararsi e studiare alcune parole chiave che usano i ragazzi di Bologna per non farsi cogliere impreparati alle prime uscite (qui una pratica guida allo slang bolognese). Occhio quindi alle prime uscite, cercate di carpire se vi viene a prendere con la "biga" o col suo "ferro": nel primo caso indossare rigorosamente i pantaloni perchè si va in bicicletta, nel secondo caso libera scelta perchè si va comodamente in auto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

1. Complimenti alla bolognese 

Bene se ti dice che "hai un bell'intappo" perchè significa che il tuo look della serata piace; idem se è hai "un bel bulbo" perchè significa che l'acconciatura o il nuovo taglio sono di gradimento. Ma diciamolo, per una donna il complimento più gratificante va alle scarpe. Il punto è capirlo visto che in questo caso lo slang "bolo" è un tantino cacofonico e rimanda a un'idea di terra bagnata: se il complimento va alle "fanghe" significa che lo sforzo del tacco 12 che si incastra nei bolognini e nel selciato di Piazza Santo Stefano ogni tre metri è valso a qualcosa. Lo avete conquistato: alla fine della serata vi dice "sei di un'altra". Non si riferisce al possesso, ma semplicemente sottintende "categoria". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nicoletta Mantovani sposa il suo Alberto: "Matrimonio a Bologna, in una chiesa speciale per me"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, aumento contagi: +41, a Bologna 12

  • Schianto in tangenziale tra camion e auto: morto vigile del fuoco

  • Tir fermo in autostrada, camionista trovato morto

  • Coronavirus, direttore Microbiologia Sant'Orsola: "Virus muta, autunno incerto"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +37 positivi, nel Bolognese 14

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento