menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migliaccio di Carnevale: la ricetta della torta napoletana con semolino

Al posto della farina si utilizza il semolino. Il consiglio è di servirla fredda!

Il Migliaccio è una torta tipico della tradizione napoletana, preparata sopratutto nel periodo di Carnevale. Al posto della farina, si utilizza il semolino. Fredda è ancora più buona. Facile e gustosa, scopriamo insieme come prepararla!

Tempo di preparazione 20 minuti

Tempo di cottura 65 minuti 

Ingredienti (teglia da 22/24 cm)

  • 150 gr Semolino
  • 400 ml Latte
  • 300 ml Acqua
  • 250 gr Ricotta
  • 180 gr Zucchero
  • 2 Uova
  • 30 gr Burro
  • 1 Scorza d'arancia
  • 1 Baccello di vaniglia
  • aroma millefiori (o fiori di arancio)
  • Zucchero a velo

Procedimento

1) In primis preparare il semolino. Mettere l’acqua e il latte in una pentola insieme alla scorza grattugiata dell’arancia e far scaldare fino a sfiorare il bollore.

2) Unire il burro nella pentola e sciogliere. 

3) Versare a pioggia il semolino e mescolare con una frusta a mano per 5/8 minuti fino a che si sarà ben addensato.Togliete il semolino dal fuoco e fatelo raffreddare direttamente nella pentola.

4) Incidere con un coltello il baccello di vaniglia e prelevatene i semini interni.

5) Mettere in una ciotola le uova intere, lo zucchero e i semini del baccello di vaniglia e sbattere con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto chiaro e cremoso. Unire anche la ricotta al composto di uova e amalgamare. 

6) Aggiungere anche il semolino ben raffreddato e amalgamare il composto in modo da evitare grumi.

7) Versate il composto ottenuto in uno stampo a cerniera ben imburrato o con carta forno e livellare la superficie.

8) Cuocete il migliaccio in forno preriscaldato ventilato a 165° per 60 minuti circa.

9) Sfornare e far raffreddare. Spolverizzate con abbondante zucchero a velo.

Consiglii: il migliaccio è più buono se preparato il giorno prima e tenuto in frigo. Si conserva per 3-4 giorni. Se dovesse colorire troppo in fretta sopra coprire con carta forno e continuare la cottura abbassando leggermente la temperatura del forno. Si può  sostituire il baccello di vaniglia con una bustina di vanillina.

Fonte ricetta: https://blog.giallozafferano.it/

Tortelli di Canevale: la ricetta dello chef Stefano Barbato

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento