social

San Benedetto: inaugurato il Monumento del Viandante

Il sindaco: "Un'iniziativa dal grande valore simbolico per i numerosi passaggi che ogni anno si registrano e che contribuiscono alla valorizzazione del territorio e delle sue attività"

È stato inaugurato a Madonna dei Fornelli, frazione di San Benedetto Val di Sambro, il Monumento al Viandante. L’opera è collocata nella piazza del paese e raffigura un uomo e una donna, in bronzo, con i bastoni da camminata in pugno, che si ergono da piramide in legno di larice appoggiata su una base in cemento a forma di stella.

Realizzato da Manuela Veronesi, il Monumento al Viandante è stato dedicato a Franco Santi e Cesare Agostini, i due archeologi per passione, che seguendo il loro istinto, i racconti dei loro nonni e la curiosità destata dal ritrovamento fortuito di una moneta romana, quasi mezzo secolo fa, scoprirono la Flaminia Militare, la strada romana contemporanea alla Via Emilia (187 a.C.) fatta costruire dal console Caio Flaminio per collegare velocemente Bologna (Bononia) e Arezzo (Arretium) la cui esistenza ci è stata tramandata da Tito Livio nel suo lavoro sulla storia di Roma.

All’inaugurazione erano presenti il sindaco di San Benedetto Val di Sambro, Alessandro Santoni, il presidente di Emil Banca, Graziano Massa, e il Direttore Generale, Daniele Ravaglia, i promotori e i finanziatori dell’opera assieme al locale Comitato Soci della Bcc che ha sostenuto la realizzazione.

“Ringrazio ancora una volta Emil Banca e il suo Comitato Soci locale per questa iniziativa, dal grande valore simbolico per i numerosi passaggi che ogni anno si registrano e che contribuiscono alla valorizzazione del territorio e delle sue attività, ma anche dal grande riconoscimento verso gli amici Franco Santi e del compianto Cesare Agostini di cui ci vogliamo con piacere continuare a diffondere il ricordo”,  ha dichiarato Alessandro Santoni, sindaco di San Benedetto Val di Sambro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Benedetto: inaugurato il Monumento del Viandante

BolognaToday è in caricamento