Ortoterapia: a San Lazzaro i nonni 'combattono' il passare degli anni in giardino

Un progetto per gli ospiti della Casa di Riposo 'Il Poggio', gestita dal gruppo 'Sereni Orizzonti'

I nonni scendono in giardino contro il progressivo impoverimento delle proprie capacità intellettive e fisiche: un progetto che ha preso il via a San Lazzaro di Savena, nell’ambito delle attività ricreative organizzate per gli ospiti della Casa di Riposo “Il Poggio”, gestita dal gruppo “Sereni Orizzonti”.

Da luglio infatti, ogni martedì mattina i nonni si recano in cortile e accudiscono le ortensie, le erbe aromatiche quali basilico, menta, melissa e prezzemolo, e le piante sempreverdi da loro piantate. Un vero e proprio progetto di 'ortoterapia', nel quale  i meno agili si siedono intorno all’appezzamento di terra e danno consigli chiacchierando tra loro sull’infanzia contadina mentre i più agili iniziano a zappettare e innaffiare con l’aiuto dell’animatrice e talvolta di qualche familiare.

Oltre a costituire una preziosa occasione di esercizio fisico, questa attività favorisce il recupero della manualità e della memoria tattile e olfattiva. Gli odori suscitano ricordi che immagini e parole spesso non riescono a evocare. Proprio per questo le erbe aromatiche così coltivate vengono poi utilizzate per coinvolgere gli altri ospiti nel laboratorio degli aromi e di riattivazione sensoriale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

Torna su
BolognaToday è in caricamento