rotate-mobile
social

Osterie d'Italia 2023, selezionati e premiati 4 locali bolognesi

Chi ha ottenuto le ambite "chiocciole" del memorandum edito da Slow Food a Bologna e in Emilia-Romagna

Non solo Bologna città, ma anche la pronvincia sulla 33a edizione della celebre guida "Osteri d'Italia", il vademecum di Slow Food che seleziona i migliori locali del paese "che porta alla scoperta della ristorazione italiana più autentica", dalle trattorie, alle osterie fino alle enoteche.

Le ambite "chiocciole" sono andate 

  • all'Osteria Bottega di via Santa Caterina, a Bologna,
  • alla Trattoria di Via Serra, in Via Luigi Serra, 9b, a Bologna. 
  • ad Amerigo dal 1934, in via Guglielmo Marconi, 14/16, a Savigno - Valsamoggia
  • alla Trattoria del Borgo,  in via S. Rocco, 12, a Monteveglio Alto - Valsamoggia 

Emilia-Romagna: la panoramica 2023 

La storia gastronomica dell’Emilia-Romagna è importante, talvolta ingombrante: il rischio che qualche volta si percepisce, sedendosi al tavolo di alcune osterie, è quello di scivolare verso una ristorazione seduta su quei fasti. Eppure la fedeltà al territorio e alla tradizione non significa staticità. Lo dimostrano i tanti osti e ostesse che non si limitano a custodire sotto teca quella storia, ma la rendono materia viva, capace di dialogare con il presente, portando il concetto di osteria laddove non ti aspetti di incontrarlo, persino in un pub. La qualità resta l’imperativo: forse la sfida da cogliere, all’inasprirsi delle disuguaglianze sociali, è trovare strategie per arginare una tendenza che, al momento di chiedere il conto, rischia di fare di quella qualità un'esperienza alla portata di sempre meno persone. Per alcuni osti e ostesse, le difficoltà di questi anni sono state l’occasione per affondare ancor più nella terra le radici dei loro progetti, ma anche per ripensare con coraggio i tempi di lavoro - in una ricerca che non si limita a un racconto autoreferenziale, ma permette di dar voce alle storie di produttrici, produttori, ricette e materie prime del territorio. 

Le chiocciole dell’Emilia-Romagna: la lista completa

  1. Osteria Bottega - Bologna
  2. Trattoria di Via Serra - Bologna
  3. La Lanterna di Diogene - Bomporto (MO)
  4. Campanini - Busseto (PR)
  5. Locanda Mariella - Calestano (PR)
  6. Laghi - Campogalliano (MO)
  7. Badessa - Casalgrande (RE)
  8. Da Faccini - Castell´Arquato (PC)
  9. La Baita - Faenza (RA)
  10. Entrà - Finale Emilia (MO)
  11. La Campanara - Galeata (FC)
  12. Antica Locanda del Falco - Gazzola (PC)
  13. Antica Trattoria Cattivelli - Monticelli d´Ongina (PC)
  14. Osteria di Rubbiara - Nonantola (MO)
  15. Ostreria Pavesi - Podenzano (PC) 
  16. Arrogant Pub - Reggio nell’Emilia
  17. Osteria dei Frati - Roncofreddo (FC)
  18. Il Cantacucco - Zocca (MO)
  19. La Lanterna di Diogene (Via Argine 20, Solara di Bomporto)
  20. Laghi (Via Albone 27, Campogalliano)
  21. Entrà (Via Salde Entrà 60, località Entrà di Finale Emilia)
  22. Osteria di Rubbiara (Via Risaia 2, Nonantola)
  23. Il Cantacucco (Via Montalbano 5500/B, Zocca)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osterie d'Italia 2023, selezionati e premiati 4 locali bolognesi

BolognaToday è in caricamento