A Natale la pastiera napoletana: la ricetta dello chef Cannavacciuolo

Un dolce tipico napoletano, sempre più presente sulle tavole natalizie

Foto Pixabay

La pastiera è un tipico dolce napoletano che solitamente si prepara nel periodo di Pasqua, ma la sua realizzazione ha un po' sdoganato ogni tradizione, tanto che in commercio si trova tutto l'anno e soprattutto è stata presentata in numerose varianti da chef nazionali e non. Un dolce molto particolare, che ormai compare anche sulle tavole natalizie!  Vi presentiamo quindi, la versione dello chef partenopeo Antonino Cannavacciuolo.

Tempi

Tempo di preparazione: 3 ore

Tempo di cottura: 1 ora e 40 minuti

Ingredienti per 4 persone

  •  300 gr di grano cotto
  • 200 ml di latte
  • 1 cucchiaino di strutto
  • scorza di 1 limone di Sorrento
  • scorza di arancia
  •  350 gr di ricotta di bufala fresca
  • 300 gr di zucchero
  • 4 uova intere
  • 3 tuorli
  • un pizzico di cannella in polvere
  • 150 gr di arance e cedri canditi a cubetti
  • 5 gocce di aroma di fiori d’arancio
  • 500 gr di pasta frolla

Procedimento

  1. In una pentola cuocete a fuoco bassissimo il grano cotto, il latte e lo strutto aggiunendo la scorza di limone e quella di arancia
  2. Mescolate lentamente fino a quando tutto non diventerà una crema, per circa 30 minuti
  3. Ottenuta la crema spegnete il fornello ed eliminate le scorze degli agrumi
  4. A questo punto montate (con uno sbattitore elettrico o una planetaria) la ricotta di bufala fresca, lo zucchero, le uova intere e i tuorli, la cannella, le arance  e l'aroma di fiori di arancio
  5. Unite i due composti aggiungendo i canditi
  6. Foderate una tortiera con la pasta frolla, lasciandone un po’ da parte, e riempite la totiera con il composto ottenuto.
  7. Con la pasta frolla rimasta formate delle strisce e intrecciatele sulla superficie della torta
  8.  Mettere in forno a 190 °C per circa un’ora.
  9. Controllate con uno stecchino di legno la cottura interna della pastiera
  10. A cottura ultimata, spegnete il forno e lasciate rassodare a forno socchiuso per almeno un’ora e 30 minuti.
  11. Servite a temperatura ambiente

Il consiglio

La ricotta di bufala deve essere freschissima. La pastiera andrebbe conservata a temperatura ambiente per non più di 4 giorni. Se la conservate in frigorifero, servitela comunque a temperatura ambiente per far esprimere al massimo il suo aroma. Usate un’ottima qualità di aroma di fiori d’arancio e non esagerate nell’uso, per non rischiare di ottenere un gusto stucchevole.

Fonte ricetta: donnamoderna.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

Torna su
BolognaToday è in caricamento