← Tutte le segnalazioni

Altro

Cercasi Gaia, dolcissimo lagotto: "E' fuggita per i petardi, da Monteveglio. In tanti l'hanno avvistata, ma..."

È stata smarrita Gaia, una femmina di Lagotto, fuggita per i petardi, da Monteveglio. È scesa fino al quartiere Santa Viola e zone limitrofe, arrivando fino a Lippo di Calderara. Ultimo avvistamento il 07/01 alla rotonda di Via del Triunvirato, nei pressi del raccordo per entrare in tangenziale (uscita 4).

È in giro dal 01/01 !!! Tantissime persone si stanno muovendo per cercare di monitorare i suoi spostamenti perchè non si fa avvicinare! 

La triste storia di Gaia, la cagnolina smarrita a Monteveglio

E' il primo gennaio quando a seguito dello scoppio di un botto, la dolce Gaia si spaventa e si mette a correre. Il suo padrone  la cerca, invano. Qualche ora dopo una coppia nota un cane vagare in autostrada così chiama la polizia stradale che interviene. E' la coppia che si propone di cercare il padrone.

I due tornano a casa con la cucciola, ma poco Gaia scappa ncora. Ancora a causa dello scoppio di petardi nella zona.

Nei giorni successivi la cagnolina viene avvistata più volte ad Anzola,  lungo la via Emilia, in zona Santa Viola, fino a Lippo di Calderara. L'ultimo avvistamento poi nei pressi della tangenziale di Bologna, all'uscita 4, il 7 gennaio.

Su Facebook è partita una gara di solidarietà per riuscire a far  tornare Giaia a casa. E la segnalazione è giunta anche alla nostra redazione, che si unisce all'appello: chi dovesse avvistarla è pregato di contattare il Canile Municipale di Bologna (051.6325537) o la Polizia locale di Borgo Panigale (051.6870087).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento