← Tutte le segnalazioni

Multe sui bus: "La legge è uguale per tutti, ma un pò di buonsenso non guasterebbe"

Redazione

Buongiorno, 

Lunedì 25 dicembre 2017, giorno di Natale, io e mio marito siamo rimasti fermi, con la macchina in panne, a Bologna, in via del Triumvirato, nei pressi di una Parrocchia, vicino al civico 36.

Dopo aver contattato la polizia municipale di Bologna per avere informazioni sul soccorso stradale ACI e sulla possibilità di lasciare l'auto ferma lungo la via, dove non esisteva divieto di sosta, abbiamo deciso di prendere l'autobus 91 alla fermata Birra, l'unico che portava alla stazione dei treni per poter tornare a Carpi,

La tabaccheria di fronte alla fermata era chiusa.

Abbiamo fatto presente al conducente del mezzo che eravamo senza biglietti, che la tabaccheria era chiusa e che avevamo l'auto in panne.

Ha risposto dicendo che era un problema nostro e che non era possibile acquistare i biglietti a bordo.

In zona Marconi sono saliti sul bus tre controllori.

Abbiamo spiegato loro che eravamo rimasti in panne con l'auto, che la tabaccheria era chiusa perchè era Natale, che non eravamo di Bologna, che non siamo soliti prendere autobus, che abbiamo chiesto di acquistare i biglietti a bordo al conducente, il quale ci ha riferito che non era possibile.

Abbiamo contattato per telefono la polizia municipale di Bologna per riferire il tutto.

La signora che ha risposto, la stessa che avevo contattato in precedenza, ridendo, mi ha detto che eravamo proprio sfortunati e che dovevamo pagare le sanzioni.

Concludendo, siamo scesi alla stazione dei treni e abbiamo pagato le due sanzioni tramite bancomat per un totale di ben 132,60 euro come da ricevute in allegato.

I tre controllori ci hanno detto che la legge è uguale per tutti.

Sì, la legge è uguale per tutti, ma un pò di buonsenso, nel giorno di Natale, non guasterebbe.

Ivana 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • dovrebbero dare le multe a stranieri! io ho sbagliato a scrivere data e ora e me l'hanno data! se fossi stato un extracomunitario, avrebbero chiuso 1 occhio (anche 2), NON è giusto!!!!!!

  • spiego cosa mi è successo tre giorni fa a bologna. Passa l'autobus n.97 che porta da Cento a Bologna centro da dire che l'autobus era in ritardo di piu' di 25 minuti, salgo e chiedo all'autista di farmi i biglietti lei mi dice che non ha i biglietti io a quel punto le dico cosa devo fare ? Lei con un'aria prepotente mi dice si metta seduta che sono anche in ritardo e che dopo mi avrebbe fatto i biglietti. Dopo tre fermate o quattro salgono i controllori e spiego quello che mi aveva detto l'autista, loro vanno a chiedere a lei e la signora autista nega tutto da promettere che le stesse parole sono state dette ad altre tre persone. Io a questo punto mi arrabbio e chiamo al mio amico che è poliziotto e mi dice se la macchinetta che fa i biglietti funziona, lo chiedo al controllore e lui mi risponde che l'autista non è tenuta a fare il biglietto perchè e una linea extraurbana questo è quello che mi ha detto il controllore ma io sono andata nel sito t per dove dice che il biglietto si puo' acquistare sull'autobus . Alla fine mi ha fatto la multa. Adesso cosa mi dite voi al contrario di altri io volevo pagare. Per me e tutto organizzato

  • l'ignoranza della legge non è ammessa.

  • Avatar anonimo di Bolognese
    Bolognese

    Ivana, la legge non è uguale per tutti e non è escluso che ti portino via la macchina col carroattrezzi facendoti pagare multa, rimozione e deposito

  • A parte le solite cavolate che scrivete perché ormai a Bologna sono maleducati e trasgressori come al Sud, volevo appunto dire che se ci mettessero lo stesso zelo a multare gli zingari e non solo che viaggiano senza biglietto non ci sarebbe nulla da dire, visto con i miei occhi....a stranieri e zingari nemmeno lo chiedono di esibire il biglietto

  • Sono d'accordo con Riccardo, visto che non potevano fare il biglietto a bordo, perché non sono rimasti giù e, come hanno chiamato i vigili, chiamavano un taxi?

    • Avatar anonimo di Riccardo
      Riccardo

      Purtroppo non si capisce,che viaggiare gratuitamente e non prendere un taxi come opzione possibile,ricade come scelta non si chi non paga,(altri evasori di qualsiasi nazionalità),ma su chi paga,anziani,giovani studenti,diversamente abili,cioè su i più deboli...

  • Almeno il giorno di natale potevano chiudere un occhio e non e' vero che la legge e' uguale per tutti.....quanti rom ed extra sanzionati sui bus hanno pagato in percentuale ? Presente un po' come indossare il casco in moto ? Al nord faranno rispettare giustamente la legge mentre in certi paesi del sud ne dubito..... Siamo in itaglia....auguri a tutti controllori compresi....

  • Avatar anonimo di Riccardo
    Riccardo

    Multa ineccepibile,il controllore non ha nessuna autorità per fare usufruire gratuitamente del mezzo pubblico,tanto meno chi sanzionare o no.I signori dovevano prendere un taxi.

  • La mia solidarietà alla coppia di cittadini esemplari, infatti un po' di buonsenso non guasterebbe, almeno in certe occasioni ma evidentemente tra i "controllori" Tper questa è una parola sconosciuta. Sarebbe opportuno conoscere, per obbligo di trasparenza, quali siano le regole di ingaggio di questi signori, da dove vengono presi e soprattutto (il dubbio è lecito) se prendono una percentuale sulle sanzioni. Buon Natale Tper

Segnalazioni popolari

Torna su
BolognaToday è in caricamento