rotate-mobile
Pagamenti digitali

Scopri perché aprire un sito e-commerce

Si stima che nel 2023 il mercato dell'e-commerce crescerà in maniera esponenziale a livello globale: ecco quali saranno le nuove tendenze e le dinamiche da affrontare per dare un valore aggiunto al proprio e-commerce

Nel corso della pandemia, tra lockdown, zone rosse e restrizioni, le abitudini di acquisto dei consumatori sono profondamente cambiate, con una netta accelerazione nell'uso di e-commerce, delivery e pagamenti digitali, tanto che si prevede che nel 2023 il mercato dell’e-commerce avrà una crescita esponenziale, toccando quote fino a 6.500 miliardi di dollari, rispetto ai 3.500 miliardi di dollari del 2019.

Anche nel nostro Paese questo settore è in continua crescita: secondo i dati relativi al terzo trimestre del 2021 dello Shopping Index, infatti, l’Italia conferma la propensione allo shopping online e supera il dato globale (+11%) segnando una crescita complessiva del traffico digitale del 15%.

Ma quali sono i vantaggi di aprire un negozio online? E quali saranno le nuove tendenze e le dinamiche da affrontare per dare un valore aggiunto al proprio e-commerce?

I vantaggi di aprire un negozio online

Se è vero che per aprire un negozio online è necessario investire i propri soldi, individuare delle strategie ben precise e munirsi di strumenti adeguati, è anche vero che i vantaggi che derivano dall’aprire un e-commerce sono numerosi e molto utili.

Aprire un negozio online, infatti, offre nuove opportunità di espansione della clientela, permette di abbattere i costi fissi e variabili legati al mantenimento di un negozio fisico e alla sua gestione, come anche di vendere 24 ore su 24 direttamente ai clienti, senza intermediari, e di raccogliere dati e informazioni preziose sui propri clienti, così da capire meglio i loro gusti e le loro esigenze e poter offrire loro esattamente ciò che desiderano, aumentando le vendite.

Inoltre, le dinamiche sul web sono profondamente diverse da quelle dei negozi fisici, permettendo anche ai negozi online più piccoli e di nicchia di ritagliarsi la loro fetta di mercato e raggiungere giri d’affari non accessibili per un’attività tradizionale “offline”.

Il terreno di scontro, infatti, è soprattutto nei servizi e nel valore aggiunto che un e-commerce può offrire ai propri clienti. 

Le nuove tendenze e dinamiche dell’e-commerce

In un mercato in continua evoluzione, è bene tenersi aggiornati sulle nuove tendenze e dinamiche che possono dare un valore aggiunto al proprio e-commerce.  Tra queste, troviamo:

  • L’omnicanalità - integrare i servizi omnichannel nel proprio progetto di e-commerce, come il classico “ritira in negozio” oppure “ordina in negozio e te lo consegnamo a casa”, permette di attrarre i clienti presso i propri punti vendita e di ampliare l’offerta, risultando una strategia vincente nel rapporto con i consumatori.
  • Social shopping – per dare un valore aggiunto al proprio e-commerce si può sfruttare l’importanza e la potenza dei social.  La condivisione delle esperienze e i consigli tra utenti, infatti, è uno dei nuovi punti di contatto tra le persone ed il business.
  • Voice commerce – tra le ultime tendenze in fortissima crescita troviamo lo shopping a comando vocale. Offrire un servizio di riconoscimento vocale che permette di poter acquistare un prodotto o effettuare un ordine presso il proprio ristorante preferito mentre si stanno svolgendo altre attività è indubbiamente un valore aggiunto capace di far distinguere il proprio negozio online.
  • Artificial Intelligence (AI) e Bot – l’utilizzo di sistemi di Artificial Intelligence (AI) e dei sistemi BOT automatizzati per gestire alcuni aspetti della vendita online o del rapporto con i clienti permette di rendere il proprio e-commerce più efficiente. Inoltre, l’Intelligenza Artificiale può essere sfruttata anche per personalizzare al massimo l’esperienza dei clienti sul sito, mostrandogli ad esempio i prodotti correlati a quelli che ha già visto o acquistato, ma anche messaggi personalizzati in base alla localizzazione geografica, in base al meteo o ad altri parametri. 
  • Flessibilità nelle consegne – aumentare la flessibilità dei servizi logistici e di consegna del proprio e-commerce permette di aumentare la fiducia dei consumatori. Una delle caratteristiche più apprezzate in un negozio online, infatti, è la possibilità di scegliere, ma anche di modificare, sia la data che la fascia oraria per la consegna dei prodotti.
  • Pagamenti digitali alternativi e rateizzazione – offrire nuovi metodi di pagamento indipendenti dalle carte di credito, come Satispay, e la possibilità di rateizzare il proprio acquisto sono infatti acceleratori importanti per un e-commerce.

Satispay è un’innovativa piattaforma di mobile payment basata su un network alternativo alle carte di credito o debito. Indipendente, efficiente, estremamente conveniente e sicura, Satispay permette agli utenti di pagare nei negozi fisici e online e scambiarsi denaro tra amici, oltre a offrire una serie di altri servizi come ricariche telefoniche, pagamento di bollettini, pagoPA e bollo auto e moto, donazioni, buste regalo e risparmi.

Integrare Satispay nel proprio e-commerce offre numerosi vantaggi: con Satispay, infatti, i tuoi clienti potranno pagare in modo veloce e sicuro inviando il denaro direttamente dall’App. Oltre ad essere estremamente comodo per i consumatori, questa modalità di pagamento garantisce agli esercenti una maggiore sicurezza, poiché gli account Satispay dei clienti vengono attivati dopo opportuni controlli d’identità e verifiche bancarie.

Inoltre, è possibile proporre Satispay come metodo di pagamento ai clienti privati che effettuano acquisti via web installando un plugin sulla piattaforma utilizzata per la gestione del sito, che permetterà ai clienti di pagare anche qui in modo facile, veloce e sicuro. 

Satispay, infatti, offre a tutti un’esperienza di pagamento semplice, immediata e sicura, e agli esercenti un modello di pricing trasparente e vantaggioso, senza costi di attivazione o canoni mensili, che prevede soltanto una commissione fissa dell'1% per transazioni inferiori o pari a 10€ e dell'1% + 0,20€ per transazioni superiori a 10€.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scopri perché aprire un sito e-commerce

BolognaToday è in caricamento