rotate-mobile
Pagamenti digitali

Emergenza umanitaria in Afghanistan: ecco come donare per dare speranza

In un momento buio e doloroso come quello di oggi, è possibile portare un po’ di luce e dare speranza: come fare una donazione per aiutare le popolazioni e salvare la vita di uomini, donne e bambini colpiti dalla guerra

Illustrare nel dettaglio la situazione attuale dell’Afghanistan è quasi obsoleto: purtroppo, siamo tutti consapevoli di ciò che sta accadendo in questo Paese dilaniato da guerre e distruzione da oltre 40 anni.

La guerra iniziata nell’ottobre 2001 continua a ferire, uccidere e distruggere, con un milione e mezzo di morti, centinaia di migliaia di feriti e mutilati e, ad oggi, oltre quattro milioni di profughi. Negli ultimi mesi, inoltre, l’annuncio del ritiro delle truppe internazionali dal suolo afgano in seguito agli accordi di Doha ha causato un’escalation di combattimenti, con i talebani che hanno velocemente ripreso il controllo di molte aree del Paese, fino ad arrivare, a metà agosto 2021, alla capitale Kabul.

Tuttavia, le drammatiche immagini di un paese imprigionato nella paura e nel terrore chiamano a gran voce la solidarietà umana, e il senso di smarrimento che proviamo di fronte a situazioni così estreme non può trattenerci dall’attivarci per poter fare concretamente qualcosa, seppur nel nostro piccolo.

E uno dei modi migliori, e più immediati, per aiutare queste popolazioni stremate e in difficoltà è donare, un gesto d’amore che non chiede nulla in cambio, se non il veder sbocciare il sorriso e la speranza, un gesto che viene dal cuore e che dona speranza in chi lo riceve.

L’importanza di donare

La pandemia da Coronavirus ha profondamente sconvolto la società e scosso alla radice l’economia di numerosi settori, modificando le nostre abitudini e, più in generale, le nostre vite. Tuttavia, questo momento buio e difficile ha anche messo in luce la capacità delle persone di aiutare il prossimo, e non sono mancati momenti di in aiuto delle fasce più deboli della popolazione. 

Sempre più persone, infatti, decidono di donare come gesto di coesione e di solidarietà, cercando di fare la differenza nella vita delle persone, aiutare il prossimo e dare speranza.

Donare e aiutare chi ne ha bisogno, inoltre, può aiutarci anche a trovare un senso alla nostra esistenza: compiere una buona azione, infatti, non apporta benefici solo a chi la riceve, ma anche a chi la fa. Fare del bene e aiutare il prossimo migliora l’umore, ci gratifica e ci rende più ottimisti, apportando benefici alla nostra salute psico-fisica: quando aiutiamo gli altri, quindi, aiutiamo anche noi stessi.

Come fare una donazione 

Esistono tantissimi modi diversi per donare e tanti momenti durante l’anno che possono trasformarsi in concreti gesti di solidarietà.

Ad esempio, grazie al servizio “Donazioni” di Satispay è possibile contribuire alla raccolta fondi di Emergency, l’associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà e che promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani. 

L’app di mobile payment, infatti, permette agli utenti di pagare nei negozi fisici e online e scambiarsi denaro tra amici, oltre a offrire una serie di altri servizi come ricariche telefoniche, pagamento di bollettini, pagoPA e bollo auto e moto, buste regalo, risparmi e, ovviamente, donazioni.

Grazia al modello innovativo su cui si fonda questo sistema di pagamento, Satispay è riuscita a dare vita ad un sistema di raccolta anche di micro donazioni immediato, economico e non dispersivo con l’obiettivo di migliorare la vita delle persone.

Lo dimostrano i risultati raccontati nel report "Satispay for Good 2020", un documento che raccoglie tutti i dati di un 2020 all’insegna della solidarietà per la piattaforma di mobile payment: sono oltre 100.000, infatti, le persone che nel 2020 hanno donato almeno una volta partecipando alle campagne di donazioni attive sull’app e contribuendo a raccogliere oltre 1,6 milioni di euro. Un risultato frutto dell’impegno dell'azienda nel semplificare le donazioni, offrendo una modalità di sostegno ideale per sostenere progetti anche con micro contributi.

Per chi è già utente Satispay, sostenere la campagna è molto semplice: basterà collegarsi alla pagina dedicata, o direttamente dalla sezione “Servizi” dell’app per i dispositivi Android, selezionare la voce “Donazioni”, scegliere l’importo che si desidera donare - da pochi centesimi a decine di euro - e inviare il pagamento. Ogni contributo, infatti, anche se piccolo, è sempre fondamentale.

Una volta effettuata la donazione, si potrà visualizzare la ricevuta con tutti i dettagli della transazione nella sezione “Profilo” dell'app, che potrà essere scaricata premendo sul simbolo in alto a destra. Inoltre, le donazioni di privati effettuate con mezzi di pagamento tracciabili sono detraibili dalla propria dichiarazione dei redditi fino ad un massimo di 30.000 euro oppure senza limite assoluto ma entro il 10% del reddito complessivo dichiarato.

Dal 1999 in Afghanistan, lo staff di Emergency lavora senza sosta accogliendo feriti negli ospedali di Kabul, Lashkar-gah, Anabah e nei Posti di primo soccorso. In più di 20 anni ha curato oltre 7 milioni di persone e continuerà a farlo finché ce ne sarà bisogno. Oggi il progetto di Emergency in Afghanistan ha bisogno più che mai del tuo supporto: dona ora e sostieni Emergency insieme alla community di Satispay.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza umanitaria in Afghanistan: ecco come donare per dare speranza

BolognaToday è in caricamento