Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Musei e fase 2, così riaprono le mostre: "Prenotazioni, pochi accessi e mascherine" | VIDEO

Si parte con i Musei Civici e la speranza è quella di una cultura a km zero

 

Dopo il lungo periodo di lockdown da Covid-19 i musei tornano ad aprire le loro porte, naturalmente con regole dettate dall'emergenza contagio. Come cambia l'esperienza di una visita in un palazzo storico, la fruizione di una mostra, l'organizzazione di una gita culturale? Siamo partiti dal Museo Davia Bargellini, una delle perle dei Musei Civici di Bologna, per capire come funziona.

"E' bene prenotare la visita perchè possono stare all'interno del nostro museo 5 persone alla volta - spiega il conservatore Mark Gregory D'Apuzzo, che ci ha fatto da Cicerone fra le sale del bellissimo edificio storico di Strada Maggiore - che devono seguire un percorso prestabilito con una porta di ingresso e una di uscita. D'obbligo l'uso della mascherina e naturalmente il distanziamento". 

"Se non c'è stato modo o tempo di prenotare sul sito la visita al museo e all'interno non si è raggiunta la capienza massima, allora si può entrare comunque, anche se la calendarizzazione è vivamente consigliata - continua D'Apuzzo - poi non si troveranno più le schede cartacee che danno le informazioni in loco, ma tutto sarà fruibile attraverso il proprio smartphone, molto comodamente e con vari approfondimenti". 

Il curatore Paolo Cova, introducendo la mostra in apertura, che fra l'altro arriva non solo in concomitanza con la riapertura, ma anche nel periodo del centenario del museo (il 30 maggio) - fa un accenno al turismo che non c'è più e a un fenomeno che potrebbe auspicabilmente verificarsi: "La cultura a chilometro zero come tanto funziona con il food: perchè no? Non sappiamo quando e quale sarà il flusso di turisti ai quali ormai ci eravamo abituati, ma le bellezze e i tesori del territori vanno riscoperti anche dai bolognesi". 

Informazioni per una visita in sicurezza

Per poter garantire la miglior tutela dei visitatori ed evitare al massimo il rischio di contagio, l'Istituzione Bologna Musei ha attivato le necessarie misure di sicurezza per il contenimento del COVID-19.

L'accesso e la permanenza all'interno di tutte le sedi dell'Istituzione è facilitato dalla presenza di alcuni ausili, quali una segnaletica specifica, anche direzionale, cartelli e un'informativa cartacea consegnata all'ingresso, con una versione rivolta specificatamente ai bambini.

Si riportano di seguito alcune informazioni utili alla visita.

> durante la visita, per l'intero periodo di permanenza all’interno della struttura è necessario mantenere sempre la distanza di sicurezza interpersonale, evitando affollamenti

> l'uso della mascherina è obbligatorio, anche per i bambini di età superiore a 6 anni

> si ricorda che è attivo il servizio di prevendita online dei biglietti sul sito midaticket.it/musei-civici-di-bologna. Il biglietto acquistato in prevendita ha un costo maggiorato di € 1,00. Tale costo non è applicato nel caso dei musei ad ingresso gratuito. Anche per l’accesso ad essi, si raccomanda comunque di avvalersi del servizio di prenotazione online della visita. Il biglietto prenotato deve essere annullato alla biglietteria del museo, prima dell’ingresso alla collezione. È comunque possibile acquistare il biglietto anche direttamente alla cassa del museo, con pagamento tramite bancomat e carta di credito (non si accettano pagamenti in contanti). In questo caso l’emissione del biglietto sarà effettuata in relazione al primo slot orario libero disponibile, tenendo conto degli slot predefiniti e degli acquisti online: non si ha diritto all’ingresso immediato in collezione. Il possesso di eventuali titoli che danno diritto all’ingresso gratuito o ridotto devono essere indicati al momento dell’acquisto online e successivamente esibiti alla cassa. Alla biglietteria si accede una sola persona per volta, presentando la propria prenotazione; gli altri visitatori sono pregati di attendere in coda mantenendo la distanza di sicurezza, secondo le indicazioni fornite dal personale preposto all’accoglienza

> per l'accesso alle sale espositive è previsto un numero massimo di persone, secondo slot calcolati su metrature e logistica degli spazi

> all’interno di ogni museo la visita potrà essere svolta sempre lungo il percorso indicato dalla segnaletica e/o dal personale del museo

> all'interno delle sale espositive permane il consueto divieto di toccare teche, oggetti, opere e superfici. Laddove sia strettamente necessario ai fini della visita, occorre rivolgersi al personale del museo che provvederà a fornire i visitatori di appositi guanti. Al termine della visita, i guanti dovranno essere gettati nell’apposito contenitore posto in prossimità dell’uscita dal museo

> è interdetto l'utilizzo dell'ascensore; in caso di assoluta necessità, occorre avvisare il personale del museo che provvederà a fornire le indicazioni sul corretto utilizzo

> i materiali del bookshop non devono essere toccati; in caso di necessità è possibile richiedere al personale gli appositi guanti

> per l'utilizzo dei servizi igienici vanno rispettate le indicazioni esposte presso gli stessi

Si ricorda inoltre che all'interno dei musei:

> sono a disposizione i gel igienizzanti

> non è possibile utilizzate il guardaroba; i visitatori sono pertanto pregati di presentarsi con il minimo di accessori personali, evitando bagagli, nonché zaini e borse voluminosi

> viene indicato il tempo di visita all’interno delle sale espositive, al fine di regolarne l'affollamento

> le audioguide, gli schermi touch screen e altri ausili che prevedono contatti non sono disponibili. Si invitano i visitatori ad utilizzare la app MuseOn, disponibile in versione iOS e Android, che è in corso di implementazione con percorsi dedicati a tutti i musei dell'Istituzione Bologna Musei.
 

Si ricorda che tali indicazioni sono valide per i tutti i musei dell'Istituzione attualmente aperti: MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna, Museo Morandi, Casa Morandi, Museo per la Memoria di Ustica, Museo Civico Archeologico, Museo Civico Medievale, Collezioni Comunali d'Arte, Museo Civico d'Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini, Museo del Patrimonio Industriale, Museo civico del Risorgimento, Museo internazionale e biblioteca della musica.

La cultura post-Covid: tutte le riaperture museo per museo 

La mostra inaugurata: Il Camino dei Fenicotteri. I disegni dei Casanova dall’Æmilia Ars alla Rocchetta Mattei 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento