Biglietti, sospensione degli 'assenteisti' e proiezioni parallele: così il Covid cambia il Cinema in Piazza Maggiore

Le prenotazioni partono oggi e ognuno può accedere a un massimo di 4 biglietti a sera. Se non ci si presenta per due volte si viene "sospesi" e la grande novità è che lo schermo si sdoppia e arriva anche alla Barca. Tutte le info su come assistere alle proiezioni

Gian Luca Farinelli

Quarantaquatto serate di cinema gratuito, grandi ospiti, accesso limitato e prenotazione dei posti a sedere con "penalità" per chi non si presenta pur avendo un posto riservato. Ma la novità più grande della ventiseiesima edizione della rassegna "Sotto le stelle del Cinema" è che lo schermo di Piazza Maggiore si sdoppierà con le proiezioni "parallele" della Barca, che hanno trovato casa nello stadio di rugby, ribattezzato per l'occasione "BarcArena".

Una barchetta di carta in mano all'assessore: "La Barca ospiterà il secondo schermo"

Ecco dunque perchè l'assessore Matteo Lepore, alla conferenza di presentazione della rassegna organizzata "in casa" nelle sale di via Azzo Gardino, si presenta con una piccola barchetta di carta in mano: "E' stato uno sforzo economico e organizzativo notevole, ma alla fine siamo qui a presentare la programmazione di Sotto le stelle del Cinema rassegna che quest'anno ha come grande novità un secondo grande schermo che proietterà, in affiamnacamento a quello centrale, le stesse pellicole di Piazza Maggiore e che si trova in uno dei luoghi storici e più significativi della nostra città: la Barca. Collocato nello stadio che Reno Rugby ci ha gentilmente prestato (lo restituiremo più bello di prima!) potrà accolgliere circa 700 persone. Nell'estate difficile del Covid ci siamo resi conto che la comunità bolognese (a cui è tanto cara la cultura) aveva bisogno di tornare a trovarsi in una modalità sicura ed è per questo che abbiamo pensato all'opzione Barca. Il nostro programma è anche un messaggio importante e coraggioso che portiamo in tutto il mondo". 

WhatsApp Image 2020-06-30 at 15.17.53 (1)-2

Capienza, prenotazione dei posti e penalità per chi non si presenta: le nuove regole

Oltre al doppio schermo, l'altra fetta importante di novità è data dalle regole inedite. A spiegarle Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna: "Piazza Maggiore sarà accessibile solo a chi è provvisto di biglietto. I biglietti per le proiezioni dal 4 al 12 luglio sono in vendita dalle 15 di oggi (martedì 30 giugno) e ognuno potrà prenotare un massimo di 4 posti lasciando il proprio nominativo. Abbiamo scaglionato le prenotazioni per evitare che le persone peccassero di ingordigia riservando tante poltrone per poi magari non riuscire a presenziare visto il lungo termine. E infatti chi non si presenterà nonostante la prenotazione (che si fa online oppure fisicamente allo sportello Bologna Welcome) per due volte, verrà escluso da altre possibilità".

Il programma di "Sotto le stelle del Cinema" 

La capienza di Piazza Maggiore sarà all'incirca di 1.000 posti e quella della Barca si aggira sui 700, raggiungendo un numero vicino a quello degli altri anni per la sola piazza centrale: "Sarà un software a fare il calcolo serata per serata a seconda del numero di gruppi di congiunti (che possono avere distanze ridotte) e potrà entrare nel perimetro della piazza solo chi sarà provvisto di biglietto oppure chi deve accedere ai tre bar che vi si affacciano, compatibilmente con la capienza e i distanziamenti" chiarisce Farinelli. Ovviamente ci saranno dei varchi e i controlli per evitare assembramenti. 

"Lo spettatore era già protagonista, ma oggi lo è ancora di più: rispettare le regole e le prenotazioni aiuterà tutto a funzionare meglio. Anche quest'anno, per la 26ma volta, riusciremo a sfamare l'anima e gli occhi di chi verrà ad assistere alle proiezioni ricordando sempre lo stupore di chiunque si sia trovato dinnanzi a questa bellissima piazza, Scorsese e Coppola inclusi" Gian Luca Farinelli 

WhatsApp Image 2020-06-30 at 15.17.53-2Vincenzo Naldi ha sottolineato l'opportunità di uno schermo anche in periferia e in un luogo così pieno di storia per l'intera città: "Questo è un modello di cultura che va oltre il centro storico ed è una scommessa importante che sapremo vincere. Sono entusiasta del BarcArena perchè questo è un luogo dall'elevato valore simbolico". 

"Sapete tutti perchè questa zona si chiama Barca? Perchè una volta alla fine della strada c'era il traghetto che portava dall'altra parte, verso Castel Debole" 

Come prenotare il proprio posto: 

1. Come fare per prenotare un posto gratuito in piazza Maggiore e alla BarcArena? Visitando il sito www.cinetecadibologna.it oppure presentandosi agli sportelli di Bologna Welcome (Voltone del Podestà) lun-sab 10-19 / dom 11-17
2. Quando bisogna prenotare? Dal 30 giugno per le serate dal 4 al 12 luglio e poi, ogni giorno, per i sette giorni successivi, fino alle ore 13:00 del giorno della proiezione. Ad esempio le prenotazioni per il film del 15 luglio saranno aperte dall'8 luglio, fino alle ore 13:00 del 15 luglio, compatibilmente con i posti disponibili, .
3. Quanti biglietti posso prenotare? Da 1 a 4, per ogni serata, fino ad esaurimento delle disponibilità.
4. Non sarà possibile disdire la prenotazione: per fare in modo che tutti fruiscano della programmazione, vi preghiamo di prenotare solo se avete davvero intenzione di venire!
5. Ogni prenotazione corrisponde a: un posto numerato, in Piazza Maggiore o alla BarcArena e a una porta di accesso (Piazza Maggiore avrà quattro porte di accesso: D'Azeglio, Nettuno, Schermo lato Podestà, Schermo lato San Petronio).
6. Orari d'accesso: l'inizio degli spettacoli è fissato alle ore 21.30, le porte saranno aperte alle ore 20.00 e chiuse alle ore 21.10. È necessario presentarsi con la prenotazione, stampata o digitale.
7. Non sarà consentito accedere a Piazza Maggiore e alla BarcArena senza la prenotazione del posto, senza mascherina, e con la febbre. 
8. Per ulteriori informazioni: booking@bolognawelcome.it / 051 231454 

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Dopo lo stop per Covid, Antoniano riapre il mercatino: "Griffe e capi scelti per dare assistenza ai bimbi malati"

Torna su
BolognaToday è in caricamento