Martedì, 3 Agosto 2021
Sport

Klas Ingesson, dalla battaglia contro due tumori alla rivincita in campo

Una storia incredibile quella del centrocampista svedese, ex rossoblu: ha sconfitto il cancro per ben due volte e ora torna in campo, su una sedia a rotelle, tra l'ovazione del suo pubblico

Combattente sul campo di calcio come nella vita. Klas Ingesson, allenatore della squadra svedese Elfsborg, ed ex rossoblu, ha vinto ancora. Nella prima partita stagionale svolta domenica scorsa contro l’Hacken, i suoi ragazzi hanno avuto la meglio. A fine match Ingesson, che ha calcato i campi di serie A in Italia per molti anni, ha fatto il giro del campo insieme ai giocatori  che si tenevano per mano: è andato sotto la curva su una sedia a rotelle, accompagnato da un assistente, e ha ricevuto l’ovazione del suo pubblico.

La sua infatti è davvero una storia da standing-ovation. Da anni lotta contro un terribile tumore: ha sconfitto per due volte il mieloma multiplo, un male del sangue che colpisce in maniera devastante il sistema immunitario. Gli venne diagnosticato nel 2008, ma l’ex “gigante buono” combatte senza sosta, come era solito fare in campo, riuscendo a guarire. Nel 2013 però è stato costretto a sostenere delle cure con le cellule staminali per una ricaduta del male.

Anche se non è ancora guarito al 100%, lui non si è mai scomposto: “Ci ho pensato tanto prima di accettare la proposta di allenare l'Elfsborg – ha detto in un’intervista – ma poi mi sono reso conto che un’altra opportunità del genere non mi sarebbe mai più ricapitata e così ho detto di sì. Chiedo di essere giudicato come chiunque altro, ovvero sulla base dei risultati e della mia competenza e non già per via della mia condizione fisica”. Complimenti e buona fortuna, Klas.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Klas Ingesson, dalla battaglia contro due tumori alla rivincita in campo

BolognaToday è in caricamento