menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket, all'Unipol Arena Virtus batte Trieste 76-63

Nell'anticipo bolognese le due top 5 mettono in gioco tanta fisicità ma alla fine sono i padroni di casa a spuntarla. Partita combattuta fino alla fine, break decisivo al secondo quarto

Una buona prova soprattutto di nervi, porta la Virtus in testa alla classifica del girone Est, appaiata a Treviso. Contro Trieste qualche rischio di troppo, ma alla fine il tanto temuto crollo fisico bianconero non c'è stato. Splendida partita di Rosselli (18 punti, 9 rimbalzi), oltre al solito Lawson (17 punti, 13 rimbalzi) che annaffia il tabellino di rimbalzi. Tanta difesa e poco attacco, aiutato dall'impietosa percentuale dalla lunga distanza dei triestini. La cronaca:

Primo quarto: avvio al diesel, poi piano piano le due squadre si svegliano, e cominciano a correre. Parks si fa subito notare, infilando un paio di palle perse dei bianconeri. Le squadre sono cariche ed equilibrate, ma basta un nonnulla per scavare una voragine. Green è un armadio a due ante e Umeh fa fatica in difesa. Passaggi rapidissimi e difesa blindata, la virtus perde una marea di palle in attacco, Lawson ci mette una pezza ai punti. Rosseli al posto di Lawson per chiudere il quarto avanti, ma una palla fortunata di Trieste si insacca allo scadere, 19-20 per i friulani.

Secondo Quarto: il secondo pareggio della partita è per Pajola che in avvio si prende un fallo in attacco. I triestini non sfruttano il contrattacco, Rosselli e Michelori prendono rimalzi e guadagnano extrapossessi. Il risultato però non si sblocca. Gli anni in più di Alma Trieste si fanno sentire, e il fiato bianconero è ben compensato dalla maturità. Poi un lieve appannamento in attacco di Treviso, porta al primo break della partita, più 10 per una Virtus che difende a zona, contando sulle per ora disastrose statistiche dall’arco degli avversari. Rosselli assoluto protagonista della fase di gara, con 6/7 dalla lunetta. La Virtus entra in striscia, con la squadra di coach Eugenio Dalmasson impreparata ai cambi tattici delle vu nere, e anche un poco sfortunata. Si va all’intervallo con un 43-27, più 16 e un parziale di 24-7.

Terzo quarto: La ripresa vede uno stoppone di Rosselli su Parks lanciato in contropiede a canestro. I biancorossi hanno rinunciato a tirare da tre, e il loro gioco è letteralmente pancia a terra. Trieste prova a pressare alto nel tentativo di anticipare le giocate energiche degli statunitensi avversari, e recuperano qualche punto. I falli aumentano, Virtus si ritrova in bonus, ma è un rischio calcolato, dacché le vu nere sono a più 17 e in attacco non perdonano, con Umeh che realizza extrapossessi e Lawson finora al 100 per cento sui tiri da due. Spissu mette una bomba, il più venti è a un passo, la stanchezza inizia a farsi sentire, il più venti si allontana. Si va all’epilogo comunque con un discreto 57-42, anche se al parziale le vu nere sono sotto di uno.

Ultimo quarto: Qualche faro dell’Unipol Arena si spegne, e questo regala qualche respiro in più alle squadre che riprendono a giocare dopo un paio di minuti. Green mette a segno una tripla, e Spissu fa 0/2 ai liberi. Segni di stanchezza? I trevigiani pressano alto, impastano l’attacco virtussino e grattano via punti abbastanza pericolosi. Umeh sigilla una tripla che disincaglia il quintetto di Ramagli, in una fase di gioco molto delicata: troppi pochi punti per amministrare, troppi per sfiancarsi in penetrazioni continue. Trieste rimane lì, insidiosa come un coccodrillo pronta a divorare le prede che si fermano a bere sulla riva. Green si sveglia e in un battito di ciglia ci si ritrova a meno undici a 4 minuti  e mezzo dalla fine. Timeout di coach Ramagli. A graziare le vu nere percentuali da tre punti imbarazzanti per gli avversari in biancorosso. Rosselli approfitta di un blackout trestino per uno schiaccione in azione personale. Finale con Trieste che ottiene l’onore delle armi, e ora la Virtus è sola al comando. Prossimo appuntamento domenica, contro Forlì.


 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento