Sport

Bologna, Bisoli rischia: pronti Ballardini o Rossi

"Io ho lavorato bene, sono tranquillo. Certo la situazione in classifica è quella che è, sarà la società eventualmente a valutare la situazione", dichiara l'allenatore dei rossoblu

Traballa sempre di più la panchina di Pierpaolo Bisoli dopo la sconfitta del Bologna contro l'Udinese, la quarta in cinque gare. Al di là del risultato, il presidente Guaraldi è stato sconcertato dalla prestazione: "E' sotto gli occhi di tutti, lasciatemi una notte per pensare", ha detto all'uscita dello spogliatoio. Sembra passata una vita dalle dichiarazioni, sempre del Presidente, che suonavano così: "Non capisco chi esonera l'allenatore dopo tre-quattro sconfitte. Noi non lo faremo". Sembra invece arrivata al capolinea l'esperienza emiliana per Bisoli vicino al secondo esonero consecutivo.

"Io ho lavorato bene, sono tranquillo. Certo la situazione in classifica è quella che è, sarà la società eventualmente a valutare la situazione. Fino a ieri sera il rapporto era ottimo, ma anche io so che i risultati contano". Dopo la sconfitta del Bologna a Udine, il tecnico rossoblù, Pierpaolo Bisoli, ha difeso il suo operato ai microfoni di Sky. "Dopo due prestazioni buone oggi è andata meno bene e ne sono rimasto un pò stupito - ha proseguito il tecnico - È vero che facciamo pochi gol e ne prendiamo abbastanza, per lo più su palle inattive, ma la squadra gioca e sprechiamo molte occasioni. Anche oggi abbiamo perso per episodi e a ben vedere il rigore contro di noi non c'era". I nomi del possibile sostituto sono due: Davide Ballardini e Delio Rossi, contattato però anche dal Genoa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna, Bisoli rischia: pronti Ballardini o Rossi
BolognaToday è in caricamento