rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Basket

Marco Belinelli vince il Dino Meneghin Trophy, è lui l'MVP della LBA

Dopo aver fatto incetta di trofei individuali e di squadra lungo il corso della sua straordinaria carriera il Capitano della Virtus conquista anche di quello di 'MVP' della Serie A

Il Capitano della Virtus Bologna Marco Belinelli è l'Mvp del campionato di basket italiano. L'atleta di San Giovanni in Persiceto, già vincitore nel 2013 di un titolo Nba con i San Antonio Spurs e della gara del tiro da tre punti nell'All Star Game americano del 2014, si è aggiudicato il riconoscimento principale dell'edizione degli 'Lba Awards' i premi assegnati dalla Lega Basket di Serie A al termine della stagione regolare.

Dietro Belinelli, che ha portato a casa il 'Dino Meneghin Trophy' con il 14.7% delle preferenze si sono classificati Rayjon Tucker della Reyer Venezia con l'11.4% e Tornik'e Shengelia della Virtus Bologna con il 10.3%.

Fuori dal podio Payton Willis di Pistoia, Miro Bilan di Brescia, Langston Galloway di Reggio Emilia, Niccolò Mannion di Varese, Charlie Moore di Pistoia, Shavon Shields di Milano e Nicolò Melli di Milano.

Allenatore dell'anno è stato nominato Nicola Brienza, coach di Pistoia, seguito da Luca Banchi della Virtus Bologna e da Alessandro Magro, tecnico di Brescia mentre il premio di dirigente dell'anno è andato al presidente di Pistoia, Massimo Capecchi seguito da Claudio Coldebella, general manager di Reggio Emilia e Alessandro Dalla Salda, amministratore delegato di Napoli.

Miglior giocatore italiano è stato eletto Niccolò Mannion; miglior difensore John Petrucelli di Brescia; sesto uomo C.J Massinburg di Brescia che si è anche aggiudicato il premio di giocatore più migliorato mentre la palma di miglior giovane under 22 è andata a Mouhamed Faye di Reggio Emilia.

Quanto al 'Dream Team' dell'anno, ossia il miglior quintetto, questo è risultato composto da Payton Willis di Pistoia, Rayjon Tucker della Reyer Venezia, Marco Belinelli della Virtus Bologna, Tornik'e Shengelia della Virtus Bologna e da Miro Bilan di Brescia.

Belinelli: "Non è merito solo mio ma di tutta la squadra"

 "Sicuramente è qualcosa di bello, sinora non mi era mai capitato di essere MVP del campionato italiano e questo mi riempie di felicità", così Marco Belinelli dopo l'elezione a MVP della regular season della Serie A UnipolSai.

Il capitano della Virtus Segafredo Bologna a 38 anni continua a giocare a livelli alti e inanellare record personali, ma non ha dato la propria disponibilità (spiegando che ha bisogno di riposarsi e stare in famiglia) per tornare in nazionale in occasione del torneo preolimpico in Portorico che metterà in palio un posto per le Olimpiadi di Parigi 2024.

"Però non è merito solo mio ma di tutta la squadra - dice Belinelli parlando del premio che gli è stato assegnato -, dei miei compagni, dell'allenatore e dello staff tecnico, di quello medico, dei fisioterapisti, dei preparatori atletici che sono davvero super e ovviamente della società che ha un ruolo importante - ha aggiunto - Ringrazio tutti quelli che mi hanno votato, però ora abbiamo qualcosa di molto più importante da vincere sul campo come società e proveremo a farlo", ha concluso il Capitano delle Vu Nere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marco Belinelli vince il Dino Meneghin Trophy, è lui l'MVP della LBA

BolognaToday è in caricamento