Basket

La Fortitudo cede di schianto, la prima sconfitta è davvero pesante

In un PalaCarnera infuocato si interrompe la striscia di imbattibilità della Flats Service: la cronaca e il tabellino

Che prima o poi sarebbe arrivata una sconfitta per la Fortitudo Bologna era un dato assodato, quasi inevitabile. Ma che il primo k.o. della stagione 2023-2024 fosse con una diretta concorrente per il salto in Serie A e per di più con un distacco del genere era davvero inimmaginabile.

In un PalaCarnera di Udine infuocato e pieno all'inverosimile si interrompe la striscia di imbattibilità della squadra di Coach Caja, il match finisce con un netto 87-56, oltre trenta punti di scarto frutto di una serata certamente storta, di un calo fisico e mentale davvero inconcepibili ma al tempo stesso di una Apu Old Wild West Udine che con ferocia e lucidità ha dominato il parquet in lungo e in largo.

La sconfitta, sonora, non inficia però quanto di buono fatto dalla Flats Service nei primi otto match della stagione, la Effe, infatti, resta comunque in testa al Girone Rosso andando però sotto (e verosimilmente in modo irrecuperabile) in uno scontro diretto. Ma non c'è tempo per riflettere, sabato 18 la Fortitudo è di nuovo in campo per la seconda sfida in terra friulana, al PalaGesteco di Cividale contro la UEB, un test che dirà subito se la sconfitta con Udine è un passaggio a vuoto o un segnale negativo a cui porre rimedio.

La partita

Nei primi 67 secondi di gara Udine piazza due triple, peraltro su palle perse malamente ed è il segnale, plastico, che la serata sarà pessima. E così sarà, già al termine del primo quarto il match è di fatto chiuso grazie ad un +15 di scarto, 25-10 che chiude i primi 10 minuti di gioco.

Nel secondo quarto la capolista si assesta meglio sul parquet e vince l'unica frazione del match, 18-20 il punteggio, un dato insufficiente però a ridurre il gap tanto che al riposo si fa sul 43-30.

Al ritorno sul parquet dopo la pausa lunga ci si aspetta la reazione della Fortitudo e invece arriva un nuovo strappo dei bianconeri. La terza frazione si chiude sul 24-14 mentre il tabellone del PalaCarnera al minuto 30 recita Apu 67, Fortitudo 44.

La quarta frazione serve solo a determinare il punteggio finale ma anche qui la Fortitudo crolla miseramente subendo altri 8 punti di parziale. Finisce 87-56 per i padroni di casa e il pubblico del PalaCarnera balla e canta a festa. E ne ha ben donde, hanno battuto la capolista imbattuta e le hanno rifiliato 31 punti di scarto.

Il tabellino

Apu Old Wild West Udine - Flats Service Fortitudo Bologna 87-56 (25-10, 18-20, 24-14, 20-12)

Apu Old Wild West Udine: Lorenzo Caroti 18 (0/0, 6/8), Mirza Alibegovic 16 (0/0, 4/8), Jason Clark 15 (0/1, 5/7), Iris Ikangi 15 (0/1, 4/8), Raphael Gaspardo 9 (3/4, 0/3), Gianmarco Arletti 5 (1/2, 1/2), Marcos Delia 4 (0/1, 0/0), Matteo Da ros 3 (0/2, 0/1), Diego Monaldi 2 (1/1, 0/3), Jacopo Vedovato 0 (0/0, 0/0), Michele Zomero 0 (0/0, 0/0), Matteo Agostini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 20 - Rimbalzi: 31 6 + 25 (Raphael Gaspardo 8) - Assist: 20 (Lorenzo Caroti 5)

Flats Service Fortitudo Bologna: Riccardo Bolpin 11 (2/3, 2/5), Mark Ogden 10 (2/8, 2/5), Deshawn Freeman 10 (4/7, 0/0), Celis Taflaj 8 (4/5, 0/3), Alberto Conti 7 (2/5, 1/3), Matteo Fantinelli 6 (3/4, 0/0), Alessandro Panni 3 (0/2, 1/5), Alessandro Morgillo 1 (0/0, 0/0), Nicola Giordano 0 (0/1, 0/3), Luigi Sergio 0 (0/1, 0/1), Vitalii Kuznetsov 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 4 / 6 - Rimbalzi: 26 9 + 17 (Mark Ogden 7) - Assist: 9 (Riccardo Bolpin 4)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fortitudo cede di schianto, la prima sconfitta è davvero pesante
BolognaToday è in caricamento