rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Basket

Virtus, buona la prima: superata l'Olimpia Milano

Bologna vince contro la contendente numero uno: gara non bella, complici anche le assenze, ma ciò che conta è la finale di Supercoppa conquistata

Primo appuntamento ufficiale della stagione 22/23, a Brescia va in scena la seconda semifinale della Supercoppa, chi vince affronterà Sassari in finale. Virtus Segafredo senza Jaiteh, Hackett, Shengelia, Teodosic e Abass.

Milano-Bologna, la gara

Passano due minuti prima che Ojeleye sfrutti l’assist per la schiacciata che vale i primi due punti della stagione della Virtus Bologna, inizio di primo quarto avaro di canestri, complice anche la buona difesa di entrambe le squadre; tipla di Ojeleye che trova la risposta immediata di Melli e compagni che si portano sul -1 a 4′ dalla prima sirena (4-5). Primo quarto a punteggio basso ma l’intensità e la fisicità dello spettacolo non ne risentono, Hall e Tonut portano avanti l’Armani, Cordinier ai liberi e Mickey sotto i tabelloni riprendono la squadra di Coach Messina (9-8); dall’arco Hall segna di nuovo e il primo quarto va in archivio con il puntggio di 12 a 8. Hall e Davies aprono le danze nel secondo periodo di gioco, +12 Olimpia a 6′ abbondanti dalla seconda sirena (20-8), la panchina virtussina ferma il gioco per riorganizzare le idee, Camara segna, tecnico ravvisato a Melli e che Belinelli trasforma dalla lunetta, 1/2 di Biligha e risposta sotto le plance di Ojeleye che porta a soli due possessi di distanza la Segafredo a 3′ dall’intervallo lungo (21-15). Mickey e Ricci riducono ulteriormente il vantaggio biancorosso, in difesa si fatica a passare e la Virtus dal -12 si porta a -2 1’e 34” alla fine (22-20), non c’è più tempo, Milano non scappa, il punteggio rimane basso e si rientra negli spogliatoi sul 26 a 22 Olimpia. Hall è una spina nel fianco della difesa bianconera e piazza il break che vale il nuovo +9 di Milano (31-22), Ojeleye e Mickey rispondono nuovamente presente e riducono lo svantaggio sfruttando la loro fisicità sotto canestro (32-26), passano i minuti ma la distanza tra le due squadre non cambia. Mannion e Ojeleye costruiscono il nuovo -4, altra fuga in penetrazione di Mannion che appoggia il -2 e obbliga Coach Messina a chiamare il time-out; a 3′ dalla terza sirena il punteggio dice 34 a 32. Penetrazione vincente di Cordinier che trova il pareggio a 1 e 40′ dalla fine, sempre il francese ritrova il vantaggio dai liberi che non accadeva dal primo quarto; pareggio di Milano che rimette la testa avanti con Baron, 2/2 per il 38 a 36 alla mezz’ora di gioco. Ultimo quarto che inizia con la Virtus che ritrova il vantaggio grazie alla coppa Ojeleye-Cordinier, Milano prova a reagire ma Bako e la guardia francese firmano il nuovo +3 per la Segafredo (41-44), la Virtus non molla di un centrimento, soprattutto Cordinier che diventa ora illeggibile per la squadra di CoachMessina, trascina i suoi compagni sul +7 a 5′ dal termine (43-49). Appoggio vincente di Mickey, tripla di Baron, gara apertissima al PalaLeonessa di Brescia, quando mancano 2′ la Virtus conduce di tre lunghezze, Mannion fa 1/2 dalla lunetta, Melli 1/2 pure lui quando si entra nell’ultimo minuto di gioco con le distanze invariate (50-54). Hall prova l’ultima reazione biancorossa, Mickey trova il canestro del vantaggio ma nel finale succede di tutto, tanto nervosismo mal gestito dai direttori di gara, Baron ai liberi trova il pareggio e si va all’overtime. Ojeleye è una scarica di elettricità, entra in area e crea scompliglio alla difesa meneghina, segna subisce fallo e trascina la Segafredo, Bako schiaccia in maniera imperiosa e trova il nuovo +6 a 2′ dalla fine dell’overtime (59-65). Il centro belga e Pajola mettono i canestri della staffa e la Virtus vince e conquista l’accesso alla finale (virtus.it).

Milano-Bologna, il tabellino

EA7 Emporio Armani Milano vs Virtus Segafredo Bologna: 64-72 (Q1 12 – 8; Q2 26 – 22; Q3 38 – 36; Q4 59 – 59)

EA7 Emporio Armani Milano: Davies 4, Thomas 3, Mitrou-Long 2, Tonut 2, Melli 6, Baron 12, Ricci 2, Biligha 1, Hall 19, Baldasso 3, Alviti ne, Hines 10. 
Coach: Messina

Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 12, Mannion 5, Belinelli 4, Pajola 2, Bako 10, Ruzzier ne, Lundberg  5, Menalo ne, Mickey 11, Camara 2, Weems 2, Ojeleye 19.
Coach: Scariolo

Arbitri: Rossi – Attard – Giovannetti 

Foto virtus.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus, buona la prima: superata l'Olimpia Milano

BolognaToday è in caricamento