rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Basket

Una solida Virtus Bologna supera Pesaro

Ottima prestazione per le V Nere che approfittano anche della sconfitta di Milano: alla Segafredo Arena finisce 88-76

Primo quarto equilibrato, le due squadre attaccano bene il ferro portandosi spesso nel pitturato, dopo 5′ Pesaro prova a portarsi in vantaggio sfruttando anche le soluzioni dall’arco (10-16), la squadra di Coach Repesa prova a scappare ma la Virtus migliora la mira dai 6′ e 75 e si riporta tre lunghezze dai biancorossi, Hackett chiude il gioco da tre e riporta la gara in parità (21-21); la Segafredo ora prende le misure su entrambi i lati del campo, Hackett e Belinelli, con un tiro impossibile, chiudono il primo quarto sul punteggio di 32 a 24. Gli ospiti provano a ridurre lo svantaggio ma le V Nere non lasciano troppo spazio di manovra a Delfino e compagni portandosi sul +10 dopo 4′ dalla ripresa del gioco (37-27), reazione marchigiana che non si fa attendere e con Abdur-Rahkman e Totè piazza il break che riporta a -2 la VL (39-37); penetrazione vincente di Lundberg seguita da quella di Shengelia, tripla di Cheatam che accorcia nuovamente le distanze (43-40). Nelle battute finali la Virtus Bologna riesce a mantenere il vantaggio e a chiudere i pimi 20′ di gioco sul punteggio di 45 a 42. Terzo quarto che rimane in equilibrio, entrambe le squadre trovano sfoghi per gli attacchi, Mannion e Weems, seguiti da Shengelia, costruiscono e segnano riportando sul +7 i bianconeri dopo 5′ dalla ripresa del gioco (57-50), nella seconda metà di quarto la squadra di Coach Scariolo chiude la difesa e mette il turbo in attacco producendo giocate e punti che valgono il +14 virtussino alla terza sirena, 68 a 54 alla mezzora di gioco. Nell’ultima frazione di gioco la Segafredo prende il largo, la VL non ha più le forze per contrastare l’energia e la fisicità virtussine, le V Nere toccano il +20 quando mancano 4′ e 34” alla fine (84-64), non cambia l’inerzia della partita, Segafredo che controlla il ritmo tenendo bene a bada lo spirito combattivo di Pesaro, nel finale c’è spazio per il ritorno in campo di Menalo. Sirena e Virtus che conquista così la settima vittoria consecutiva in Serie A con il punteggio di 88 – 76 (virtus.it).

Virtus Segafredo Bologna vs Carpegna Prosciutto Pesaro: 88 – 76 (Q1 32 – 24; Q2 45 – 42; Q3 68 – 54)

Virtus Segafredo Bologna: Mannion 5, Belinelli 8, Bako 7, Lundberg 11, Shengelia 9, Hackett 13, Menalo, Mickey 4, Camara 2, Weems 17, Ojeleye 10, Abass 5.
Coach: Scariolo

Carpegna Prosciutto Pesaro: Kravic 6, Abdur-Rahkman 9, Visconti 5, Moretti 10, Tambone 2, Stazzonelli ne, Daye 8, Charalampopoulos 14, Totè 10, Cheatham 14, Delfino.
Coach: Repesa

Arbitri: ATTARD B. – GRIGIONI V. – PEPPONI G.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una solida Virtus Bologna supera Pesaro

BolognaToday è in caricamento