menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cagliari-Bologna 3-2

Il resoconto della gara

Un bel rigore e un autogol non sono bastati a plasmare il risultato in favore del Bologna. Dopo un primo tempo che aveva visto i felsinei in vantaggio per un bel rigore di Santander, i rossoblu sono sovrastati dallo spirito degli avversari e portano a casa una sconfitta 2 a 3 contro il Cagliari.

La battaglia comincia con un bel duello tra Pellegrini e Orsolini quando al quinto minuto il gioco si deve già fermare un  uomo del Cagliari è a terra. Fallo di Krejcy che con il ginocchio colpisce Nandez, in modo assolutamente involontario e si scusa subito dopo. Interviene il personale medico ma dopo poco il giocatore si riprende e il gioco può proseguire. Al 6’ il Bologna gioca ancora in difesa, nessun tiro mentre gli avversari partono all’attacco. I rossoblu cercano di alzare il baricentro guadagnando qualche metro ma è subito contropiede per il Cagliari che cerca il goal. I rossoblu sembrano non riuscire a sfondare le difese avversarie, i passaggi vengono interecettati quando Sacchi fischia fallo per Joan Pedro in area che fa guadagnare un rigore al Bologna. Batte Santander, si sentono forti i cori del tifo del Cagliari ma il giocatore non si lascia sconcentrare e infila in rete la palla. E’ goal per il Bologna. 1 a 0. Al 25’ Orsolini parte in attacco, arriva verso l’area di rigore, vede due avversari ma prima che riesca a crossare viene fatto cadere. L’arbitro darà il giallo al giocatore rossoblu per simulazione. Al 29’ è sempre Orsolini a provarci. Tira forte, troppo, la palla finisce fuori. I sardi non vogliono demordere, Simeone parte in contropiedi. Non vogliono cedere. Al 31’ è punizione per il Bologna, batte Sansone che tira forte ma la palla s’infrange contro la barriera, parte il contropiede guidato da Simeone che si smarca e tira, ma Skorupski non si fa cogliere impreparato. Parata. Al 34’ sempre il portiere petroniano con grinta difende la sua porta venendo praticamente investito da due giocatori avversari. 

All’inizio del secondo tempo, Cigarini per il Cagliari crossa ma la difesa ribatte di testa. Ci riprova subito dopo Pellegrini non una ma ben due volte, arriva Joan Pedro che tira in basso a sinistra, è il goal del pareggio.1-1. I giocatori del Cagliari sembrano essere tornati in campo con un altro spirito. Al 49’ Orsolini crossa ma la palla viene facilmente intercettata. Al 50’ minuto il gioco è di nuovo fermo per un giocatore del Cagliari, Cigarini, a terra che dopo poco, un po' zoppicando, ritorna al suo posto. Il gioco può proseguire. Al 59 esce Santander ed entra Palacio. Primo cambio della serata. Al 61’ sembra goal per il Bologna ma l’arbitro fischia, e il Var conferma, il fuorigioco. Esce Orsolini entra Skov Olsen. I sardi non demordono. Contropiede di Simeone che si fa slaloom tra due difensori rosso blu e supera con un pallonetto il portiere felsineo. E’ il goal del 2-1 che diverrà 3-1, firmato nuovamente da Joan Pedro. All'inizio della ripresa i bolognesi ottengono un 3-2 ma grazie ad un autogoal di Robin Olsen. Si conclude così con una sconfitta per il Bologna, la partita di campionato contro il Cagliari. Prossimo appuntamento per i rossoblu sabato 2 novembre quando dovranno vedersela contro l’Inter.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento