Lunedì, 18 Ottobre 2021
Sport

Bologna, Danilo: "Volevo restare un altro anno"

Il difensore brasiliano ha parlato a proposito del suo addio al Bologna: "Speravo di rimanere. Fisicamente sto bene e ho dimostrato di potermela giocare"

Dopo tre stagioni in rossoblù, Danilo ha salutato il Bologna. Il suo addio, però, non è stato affatto consensuale: il club di Joey Saputo ha infatti scelto di non rinnovargli il conttatto, nonostante la volontà del brasiliano fosse quella di rimanere. 

Bologna, Danilo non ci sta: "Potevo giocarmela"

Sul mancato rinnovo.
Volevo ancora un anno, potevo dare una mano. Ho aspettato fino all’ultima partita, non mi hanno mai chiamato, ma d’altra parte io non ho mai chiesto nulla. Ci speravo per quello che avevo fatto in campo. Mi dispiace.

Mihajlovic-Lazio, ipotesi concreta. E per la panchina spunta De Rossi

Il motivo dell'addio?
Non lo so, non so che cosa passa nella loro testa. Magari Sinisa va via, o magari vuole fare un altro tipo di calcio. Non lo so. Sinisa ha sempre chiesto un attaccante e un difensore. Adesso servono una punta e due difensori. Ma non voglio creare polemiche, mi hanno sempre trattato bene e spero che il Bologna trovi due difensori forti e due prime punte forti per fare un campionato nella parte sinistra. I bolognesi - ha dichiarato il difensore al Corriere dello Sport - sono tutte persone serie, brave persone. Bologna si merita tutto.

Problemi con il rinnovo di contratto?
Stupidaggini. E ne ho sentite a altre. Non ho mai chiesto due anni, non ho mai chiesto più soldi. Ho 37 anni, come facevo a chiedere più soldi? Io non gioco per soldi, io gioco dove mi sento bene, dove c’è un ambiente di lavoro sano, bello. Ho dimostrato che se avessi chiesto due anni potevo giocarmela, fisicamente sto bene.

Foto pagina Facebook Bologna FC 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna, Danilo: "Volevo restare un altro anno"

BolognaToday è in caricamento